Discussione:
Azzerare la nostra sovranità: ecco la nuova (vecchia) agenda di Zingaretti
(troppo vecchio per rispondere)
Sticchio Fetuso
2020-09-26 10:38:11 UTC
Permalink
Azzerare la nostra sovranità: ecco la nuova (vecchia) agenda di
Zingaretti

Roma, 26 set – Nicola Zingaretti, dopo le elezioni regionali, ha
rilanciato sul ricorso al Mes, sull’abrogazione dei decreti sicurezza
di Salvini e sull’adozione dello ius soli. La tentazione era troppo
forte per il segretario dem e, data la condizione sciagurata cui versa
il Movimento 5 stelle, dal Nazareno ha messo nero su bianco la nuova
tabella di marcia del governo. L’esecutivo traballa poiché uno dei due
soci, i grillini, si trova in stato comatoso, dunque è possibile che
tutto accada nelle prossime settimane, compreso uno strappo da parte
del Di Battista tornato il gruppettaro di una volta. Dunque niente
rimpasto, i ministri rimangono dove sono per evitare scosse di
terremoto che potrebbero rovinare il sogno della sinistra: partorire
una legge elettorale proporzionale ed eleggere il nuovo presidente
della Repubblica, il tutto senza aver ricevuto alcun incarico dagli
italiani. L’unica via perseguibile è quella, appunto, delle nuove
priorità da inserire nell’agenda governativa.


Capitolare davanti a Bruxelles

È buffo che il minimo comune denominatore delle loro ideuzze sia la
progressiva messa in stato d’accusa della sovranità italiana, da un
lato attraverso l’adozione del Mes che, per definizione, commissaria lo
Stato che lo adotta, dall’altro attraverso l’adozione di una politica
migratoria dissennata che consente a chicchessia di presentarsi
clandestinamente in Italia ottenendone poi facilmente la cittadinanza.

È il solito tic della sinistra prevaricatrice della volontà
dell’elettorato se quest’ultimo non si esprime come essa desidera.
Tutto passa in secondo piano, basta che lor signori ottengano il
vetusto risultato di indebolire la forza dello Stato minandone la
sovranità. Il Mes, difatti, è mutato solo per quanto riguarda il tasso
di interesse vicino a zero che l’Italia si troverebbe a pagare in
futuro, poiché le sue caratteristiche principali e fondamentali sono
rimaste immutate. E una volta accettata quella cifra, lo Stato si
troverebbe a dover giustificare a Bruxelles ogni singolo euro pubblico
speso, ben più di quanto già non si debba fare. Ieri il Tesoro ha
collocato la bellezza di 6,5 miliardi di euro di Bot con scadenza a sei
mesi e con rendimento negativo di -0,392%. Per quale motivo è
necessario accedere oggi (a fine settembre) al Mes se i tassi che già
paghiamo sul nostro debito sono negativi? Per quale motivo quella
cifra, i famigerati 36 miliardi, possono essere erogati solo in tal
forma e non tramite l’acquisto da parte della Bce del debito necessario
per far fronte alle spese sanitarie? La Banca centrale europea ha già
sforato i limiti qualitativi e quantitativi imposti dal suo
regolamento, dunque nulla osterebbe a tale operazione.

Zingaretti vuole abolire i confini

L’aspetto più diretto e grottesco, però, riguarda l’abolizione dei
decreti sicurezza e l’introduzione dello ius soli. Dato che la
maggioranza degli italiani è contraria a una politica migratoria così
stolta, il Pd scavalca il problema affidandosi alle logiche di palazzo,
infischiandosene del fatto che per introdurre modifiche così
sostanziose della vita della nazione è necessaria certamente
l’investitura popolare. Inoltre, questo è un piano suicida poiché, di
fatto, risulta anche improprio definirlo come politica migratoria.
Accettare che chiunque varchi come voglia i confini nazionali per poi
ottenere una cittadinanza facile consiste nell’eliminazione del buon
senso che sta dietro la regolamentazione che ogni Stato civile impone a
chi intenda, da straniero, insediarsi al suo interno.

Se cessano d’esistere i confini nazionali, cessa d’esistere il potere
che lo Stato ha di imporre la sua legge entro quegli stessi confini.
Sparisce lo Stato direttamente, insomma. Il solito tic della sinistra.

https://www.ilprimatonazionale.it/politica/azzerare-sovranita-agenda-zingaretti-168846/
ernesto
2020-09-26 11:19:20 UTC
Permalink
Post by Sticchio Fetuso
Azzerare la nostra sovranità: ecco la nuova (vecchia) agenda di
Zingaretti
Roma, 26 set – Nicola Zingaretti, dopo le elezioni regionali, ha
rilanciato sul ricorso al Mes, sull’abrogazione dei decreti sicurezza
di Salvini e sull’adozione dello ius soli. La tentazione era troppo
forte per il segretario dem e, data la condizione sciagurata cui versa
il Movimento 5 stelle, dal Nazareno ha messo nero su bianco la nuova
tabella di marcia del governo. L’esecutivo traballa poiché uno dei due
soci, i grillini, si trova in stato comatoso, dunque è possibile che
tutto accada nelle prossime settimane, compreso uno strappo da parte
del Di Battista tornato il gruppettaro di una volta. Dunque niente
rimpasto, i ministri rimangono dove sono per evitare scosse di
terremoto che potrebbero rovinare il sogno della sinistra: partorire
una legge elettorale proporzionale ed eleggere il nuovo presidente
della Repubblica, il tutto senza aver ricevuto alcun incarico dagli
italiani. L’unica via perseguibile è quella, appunto, delle nuove
priorità da inserire nell’agenda governativa.
Capitolare davanti a Bruxelles
E qui mi fermo: qundo un collione non ha ancora capito che NOI siamo BRUXELLES,
come lo sono Francia, Germania e tutti gli altri è inutile leggere oltre.

SI VOCIFERA che l'ignoranza degli anonimi multinick stia stufando e che le infamità
che scrivono sollevino nausea.

Il popolo italiano ha assistito stupefatto alla nostra decisione europea circa i 209 miliardi
e ieri abbiamo deciso, noi europei, di dare la maggior quota del SURE all'Italia: altri 27 miliardi in arrivo.

Perchè l'Europa siamo noi, ne siamo parte, come gli altri Stati Membri: non esiste, purtroppo,
un potere europeo staccato dala volonta degli Stati Membri.

I maiali destrorsi hanno cionvinto molti cittadini che l'Europa fosse un potere a se stante e ora
non sanno più che dire.
Lasciateli grugnirte e avvoltolarsi nei propri escrementi.

e
massivan
2020-09-26 12:33:47 UTC
Permalink
Azzerare la nostra sovranità: ecco la nuova (vecchia) agenda di Zingaretti
Roma, 26 set – Nicola Zingaretti, dopo le elezioni regionali, ha
rilanciato sul ricorso al Mes,
"massivan"

La richiesta "dell' invasore", dopo l'attacco biologico, di
ridurre le imposte al ceto medio e' semplicemente la richiesta
contrabbandata di indebolire l'economia, in che modo?

Le imposte ridotte al ceto medio andrebbero invece "imposte" ai
lavoratori, in modo da ridurre il loro potere d'acquisto e quindi la
domanda e l'offerta.

Ecco un modo per "i dominatori liberali" di esercitare il loro dirigismo
economico.
b***@yandex.ru
2020-09-26 14:25:23 UTC
Permalink
Post by Sticchio Fetuso
Zingaretti vuole abolire i confini
Coacervo di fregnacce e menzogne.

Cominciamo a dire che non è Zingaretti, ma un governo che ha la fiducia
del parlamento.
Post by Sticchio Fetuso
L’aspetto più retto e grottesco, però, riguarda l’abolizione dei
decreti sicurezza e l’introduzione dello ius soli.
Due sciocchezze.

La prima.
I decreti sicurezza non vengono aboliti, bensì vengono riformulati
nelle parti punitive per i migranti e per le navi ONG, in gran parte seguendo i profili di anticostituzionalità formulati dal Presidente Mattarella in fase di promulgazione di queste due schifezze.
E poi comunque ci penserà la Consulta.

La seconda.
Lo ius soli non è nei programmi del governo.
Casomai lo ius culturae. Disposizione che prende atto di centinaia
di migliaia di ragazzini e ragazzine a scuola o che l'hanno terminata, italiani per cultura, istruzione, lingua, abitudini, ma non ancora nel passaporto.
Ragazzi che comunque una volta che i loro genitori con permesso di
soggiorno da dieci anni almeno diventano italiani, lo diventano pure
loro.
E i ragazzini stranieri nati in Italia, comunque possono richiedere
la naturalizzazione una volta raggiunti i 18 anni.

Pezzenti, comunque la rigiriate, comunque facciate pensieri di dispettucci
da razzisti, tipo "no alle moschee", siete perdenti.
Lo scrive la Storia, pezzenti, che i razzisti alla Governatore dell'Alabama Wallace degli anni '60, sono perdenti.


cut
Post by Sticchio Fetuso
Accettare che chiunque varchi come voglia i confini nazionali per poi
ottenere una cittadinanza facile
Questa più che una sciocchezza è una cazzata.
I migranti richiedenti protezione internazionale vengono comunque
salvati e accolti secondo le leggi vigenti in tutta l'Unione e se
ottengono la protezione, dopo cinque anni secondo legge vigente in
Italia, possono richiedere la naturalizzazione.
Chi non ottiene la protezione, e diventa irregolare, sarà rimandato
indietro con i noti voli charter di 10000/mese di un miserabile ex ministro sequestratore.

Dove sarebbe la cittadinanza facile, pezzenti?


consiste nell’eliminazione del buon
Post by Sticchio Fetuso
senso che sta dietro la regolamentazione che ogni Stato civile impone a
chi intenda, da straniero, insediarsi al suo interno.
Appunto, pezzenti, leggete le normative sulla naturalizzazione degli
altri Paesi dell'Unione Europea e avrete delle sorprese.
Post by Sticchio Fetuso
Se cessano d’esistere i confini nazionali,
Sarebbe buona cosa.
Comunque i confini restano, pezzenti.
Post by Sticchio Fetuso
cessa d’esistere il potere
che lo Stato ha di imporre la sua legge entro quegli stessi confini.
Sparisce lo Stato direttamente, insomma. Il solito tic della sinistra.
Certo, pezzenti razzisti di primato nazionale e pezzentuccio di
vocifero morphante che copia&incolla gratis, siete proprio messi male.

Per tirarvi un po' su.
Lo sapete che a fine secolo il 40% degli europei sarà di origine africana?
Scenario ONU.

Su, adesso godete e aspettate Godot. ;-)

brif
Post by Sticchio Fetuso
https://www.ilprimatonazionale.it/politica/azzerare-sovranita-agenda-zingaretti-168846/
ernesto
2020-09-26 14:46:11 UTC
Permalink
Post by b***@yandex.ru
Post by Sticchio Fetuso
Zingaretti vuole abolire i confini
Coacervo di fregnacce e menzogne.
Cominciamo a dire che non è Zingaretti, ma un governo che ha la fiducia
del parlamento.
Post by Sticchio Fetuso
L’aspetto più retto e grottesco, però, riguarda l’abolizione dei
decreti sicurezza e l’introduzione dello ius soli.
Due sciocchezze.
La prima.
I decreti sicurezza non vengono aboliti, bensì vengono riformulati
nelle parti punitive per i migranti e per le navi ONG, in gran parte seguendo i profili di anticostituzionalità formulati dal Presidente Mattarella in fase di promulgazione di queste due schifezze.
E poi comunque ci penserà la Consulta.
La seconda.
Lo ius soli non è nei programmi del governo.
Casomai lo ius culturae. Disposizione che prende atto di centinaia
di migliaia di ragazzini e ragazzine a scuola o che l'hanno terminata, italiani per cultura, istruzione, lingua, abitudini, ma non ancora nel passaporto.
Ragazzi che comunque una volta che i loro genitori con permesso di
soggiorno da dieci anni almeno diventano italiani, lo diventano pure
loro.
E i ragazzini stranieri nati in Italia, comunque possono richiedere
la naturalizzazione una volta raggiunti i 18 anni.
Pezzenti, comunque la rigiriate, comunque facciate pensieri di dispettucci
da razzisti, tipo "no alle moschee", siete perdenti.
Lo scrive la Storia, pezzenti, che i razzisti alla Governatore dell'Alabama Wallace degli anni '60, sono perdenti.
cut
Post by Sticchio Fetuso
Accettare che chiunque varchi come voglia i confini nazionali per poi
ottenere una cittadinanza facile
Questa più che una sciocchezza è una cazzata.
I migranti richiedenti protezione internazionale vengono comunque
salvati e accolti secondo le leggi vigenti in tutta l'Unione e se
ottengono la protezione, dopo cinque anni secondo legge vigente in
Italia, possono richiedere la naturalizzazione.
Chi non ottiene la protezione, e diventa irregolare, sarà rimandato
indietro con i noti voli charter di 10000/mese di un miserabile ex ministro sequestratore.
Dove sarebbe la cittadinanza facile, pezzenti?
consiste nell’eliminazione del buon
Post by Sticchio Fetuso
senso che sta dietro la regolamentazione che ogni Stato civile impone a
chi intenda, da straniero, insediarsi al suo interno.
Appunto, pezzenti, leggete le normative sulla naturalizzazione degli
altri Paesi dell'Unione Europea e avrete delle sorprese.
Post by Sticchio Fetuso
Se cessano d’esistere i confini nazionali,
Sarebbe buona cosa.
Comunque i confini restano, pezzenti.
Post by Sticchio Fetuso
cessa d’esistere il potere
che lo Stato ha di imporre la sua legge entro quegli stessi confini.
Sparisce lo Stato direttamente, insomma. Il solito tic della sinistra.
Certo, pezzenti razzisti di primato nazionale e pezzentuccio di
vocifero morphante che copia&incolla gratis, siete proprio messi male.
Per tirarvi un po' su.
Lo sapete che a fine secolo il 40% degli europei sarà di origine africana?
Scenario ONU.
Su, adesso godete e aspettate Godot. ;-)
brif
ArgomentAre punto per punto con degli IMBUTI AMPLIFICATORI E' INUTILE.
Quando leggi: Capitolare davanti a Bruxelles, come se la UE non fosse anche nostra...

Quando un collione non ha ancora capito che NOI siamo BRUXELLES,
come lo sono Francia, Germania e tutti gli altri è inutile leggere oltre.

SI VOCIFERA che l'ignoranza degli anonimi multinick stia stufando e che le infamità
che scrivono sollevino nausea.

Il popolo italiano ha assistito stupefatto alla nostra decisione europea circa i 209 miliardi
e ieri abbiamo deciso, noi europei, di dare la maggior quota del SURE all'Italia: altri 27 miliardi in arrivo.

Perchè l'Europa siamo noi, ne siamo parte, come gli altri Stati Membri: non esiste, purtroppo,
un potere europeo staccato dala volonta degli Stati Membri.

I maiali destrorsi hanno cionvinto molti cittadini che l'Europa fosse un potere a se stante e ora
non sanno più che dire.
Lasciali grugnirte e avvoltolarsi nei propri escrementi
Furio Camillo
2020-09-26 15:14:22 UTC
Permalink
e
e vai a cacare, vecchio citrullo, poi infila quella zucca
inacidita nel cesso prima di tirare lo sciacquone; pezzo di
merda, vatten'affanculo una buona volta, scribacchino fallito.
Furio Camillo
2020-09-26 15:17:40 UTC
Permalink
***@yandex.ru wrote:

verme scopritore, non attacchi, non fai testo, sei un miserabile
sempre e comunque, qualsiasi nick tu usi, ti si riconosce dalla
lunga scia verde che lasci strisciando. Torna nel buco ben nascosto
in Albania, verme, fermo e non ti muovere, che qui ti schiacciano.
Lo Scopritore
2020-09-26 16:42:21 UTC
Permalink
Post by Furio Camillo
verme scopritore, non attacchi, non fai testo, sei un miserabile
sempre e comunque, qualsiasi nick tu usi, ti si riconosce dalla
lunga scia verde che lasci strisciando. Torna nel buco ben nascosto
in Albania, verme, fermo e non ti muovere, che qui ti schiacciano.
Perché non prova a rispondere nel merito alle parole di Brif invece di
reagire come una bestia da trivio? È ora che lei si comporti da adulto che
i 18 anni li ha superati da un pezzo.
--
Lo Scopritore
Loading...