Discussione:
L'isola di Manahattan fu comprata per 23 dollari
(troppo vecchio per rispondere)
The New Cayman
2020-11-25 16:31:14 UTC
Permalink
Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale dei Nieuw
Nederland, pensa a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le
spedizioni di merci in Europa e acquista l'isola per 60 fiorini. Nel
1846, lo storico newyorkese John Romeyn Brodhead calcolò che i 60
fiorini del 1624 si sarebbero potuti convertire in 23 dollari statunitensi
Erte Ribbile
2020-11-25 16:46:33 UTC
Permalink
Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale dei Nieuw Nederland, pensa
a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le spedizioni di merci in Europa e
acquista l'isola per 60 fiorini. Nel 1846, lo storico newyorkese John Romeyn
Brodhead calcolò che i 60 fiorini del 1624 si sarebbero potuti convertire in 23
dollari statunitensi
Io sapevo che Manhattan era stata scambiata con l'isolotto di Run, un fazzoletto
di terra in cui abbondava l'allora preziosissima noce moscata.
http://www.bbc.com/travel/story/20171010-the-tiny-island-the-british-traded-for-manhattan
Roberto Deboni DMIsr
2020-11-27 05:39:07 UTC
Permalink
Post by The New Cayman
Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale dei Nieuw
Nederland, pensa a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le
spedizioni di merci in Europa e acquista l'isola per 60 fiorini. Nel
1846, lo storico newyorkese John Romeyn Brodhead calcolò che i 60
fiorini del 1624 si sarebbero potuti convertire in 23 dollari statunitensi
23 dollari di che anno ?

60 fiorini nel 1624 erano un consistente gruzzolo,
equivalente a oltre 700 ore di lavoro di un operaio.

Che tempo crede di volere pagare con $23 ?
Antonio Santoro
2020-11-27 08:23:06 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by The New Cayman
Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale dei Nieuw
Nederland, pensa a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le
spedizioni di merci in Europa e acquista l'isola per 60 fiorini. Nel
1846, lo storico newyorkese John Romeyn Brodhead calcolò che i 60
fiorini del 1624 si sarebbero potuti convertire in 23 dollari statunitensi
23 dollari di che anno ?
60 fiorini nel 1624 erano un consistente gruzzolo,
equivalente a oltre 700 ore di lavoro di un operaio.
Che tempo crede di volere pagare con $23 ?
Oltre ai soldi fu data anche una fornitura di liquore, gli Indiani erano amanti dei super alcoolici, le fonti non dicono di quanto liquore si trattasse, al posto degli Indiani non avrei venduto ma avrei affittato l'isola, adesso gli Indiani di quella tribù sarebbero miliardari e riscuoterebbero affitti stratosferici.
Freddie
2020-11-27 11:46:55 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by The New Cayman
Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale dei Nieuw
Nederland, pensa a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le
spedizioni di merci in Europa e acquista l'isola per 60 fiorini. Nel
1846, lo storico newyorkese John Romeyn Brodhead calcolò che i 60
fiorini del 1624 si sarebbero potuti convertire in 23 dollari
statunitensi
23 dollari di che anno ?
1846: è scritto alla riga 3 del post originale, subito dopo
"acquista l'isola per 60 fiorini. "
Post by Roberto Deboni DMIsr
60 fiorini nel 1624 erano un consistente gruzzolo, equivalente a oltre
700 ore di lavoro di un operaio.
ME COJONI! anzi ME GRANDISSIMI COJONI!!!!!

Ai valori attuali, supponendo di pagare un operaio 50 euro + iva
l'ora (e voglio vedere quale operaio li prende), 700 ore equivalgono
a nemmeno 50'000 euro.

Visto che Manhattan ha una superficie di 59 Km2, l'esborso è stato pari
a (molto meno di) 0,1 ¢/m2: a 'sti prezzi, un paio di Km2 li avrei presi
pure io.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Che tempo crede di volere pagare con $23 ?
'zzo voi di'?

Una domanda... Ma ci tieni proprio tanto a farti pigliare per culo?
Roberto Deboni DMIsr
2020-12-01 00:19:21 UTC
Permalink
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by The New Cayman
Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale dei Nieuw
Nederland, pensa a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le
spedizioni di merci in Europa e acquista l'isola per 60 fiorini. Nel
1846, lo storico newyorkese John Romeyn Brodhead calcolò che i 60
fiorini del 1624 si sarebbero potuti convertire in 23 dollari statunitensi
23 dollari di che anno ?
1846: è scritto alla riga 3 del post originale, subito dopo
"acquista l'isola per 60 fiorini."
Quindi parliamo di un dollaro fittizio del 1846 che valeva quasi 3
fiorini fiorentini/olandesi per dollaro ? Insomma, una valuta che
doveva avere anche monetine da decimillesimi, visto che con un dollaro
di quel genere, si pagava un operaio per piu' di un mese del suo tempo.
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
60 fiorini nel 1624 erano un consistente gruzzolo, equivalente a oltre
700 ore di lavoro di un operaio.
ME COJONI! anzi ME GRANDISSIMI COJONI!!!!!
Ai valori attuali, supponendo di pagare un operaio 50 euro + iva
l'ora (e voglio vedere quale operaio li prende),
Non e' l'operaio che li prende, ma il costo per la societa' della
sua ora di lavoro. Lei pensa sicuramente all'operaio italiano come
ad un morto di fame, ma dimentica che ha l'assistenza sanitaria e
altri "bonus" sociali "compresi nel salario", che il suo collega
del 1624 si sognava. Tra parentesi, mi sorprende (positivamente) che
lei abbia tirato fuori 50 euro (andandoci molto vicino), visto
pero' il commento entro le parentesi.
Post by Freddie
700 ore equivalgono a nemmeno 50'000 euro.
Ci puo' stare, magari saranno 100'000, ma l'ordine di grandezza e'
quello.
Post by Freddie
Visto che Manhattan ha una superficie di 59 Km2, l'esborso è stato pari
a (molto meno di) 0,1 ¢/m2: a 'sti prezzi, un paio di Km2 li avrei presi
pure io.
Non ha molta dimestichezza con il concetto di domande e offerta, vero ?

Secondo lei, che valore poteva avere un terreno roccioso, irregolare,
pieno di fenditure, senza un substrato fertile, con acquitrini, il cui
unico pregio, peraltro di interesse al solo compratore, era quello di
una posizione interessante, protetta, per un porto ?

E questo con una lunga costa, con altri porti potenziali, e scarsamente
popolata, come lo era anche l'entroterra ?

Cosi' come venduto, visto e piaciuto, per il venditore puo' essere
anche sembrato di avere truffato l'acquirente.
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
Che tempo crede di volere pagare con $23 ?
'zzo voi di'?
Una domanda... Ma ci tieni proprio tanto a farti pigliare per culo?
L'ignorante si fa riconoscere per la sua supponenza, che gli impedisce
di capire l'ampiezza della sua voragine di ignoranza.
Momo Achille Mei
2020-12-01 07:32:25 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Non ha molta dimestichezza con il concetto di domande e offerta, vero ?
L'ignorante si fa riconoscere per la sua supponenza
Ecco, appunto
Freddie
2020-12-02 12:13:50 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ci puo' stare, magari saranno 100'000, ma l'ordine di grandezza e'
quello.
Quindi invece di "(molto meno di) 0,1 ¢/m2" il costo sarebbe di (molto
meno di) 0,2 ¢/m2: vabbè, mi accontento di un solo Km2.
Post by Roberto Deboni DMIsr
Secondo lei, che valore poteva avere un terreno roccioso, irregolare,
pieno di fenditure, senza un substrato fertile, con acquitrini, il cui
unico pregio, peraltro di interesse al solo compratore, era quello di
una posizione interessante, protetta, per un porto ?
Bah, Vedimo... Per andarci ho dovuto armare un galeone, assumere un
equipaggio (almeno un centinaio di persone per almeno 4 mesi di
navigazione, due per arrivarci e 2 per tornare), riempire la stiva
di generi alimentari.

Io direi che quei 59 Km2 di terreno valevano almeno l'ammortamento della
nave, lo stipendio dell'equipaggio e il prezzo dei viveri: forse un po'
più dei 100'000€ che hai stimato. E questo anche se si tratta di "un
terreno roccioso, irregolare, pieno di fenditure, senza un substrato
fertile, con acquitrini".

Infatti aveva il pregio (anche se per il solo compratore) di
una posizione interessante, protetta, per un porto.
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'ignorante si fa riconoscere per la sua supponenza, che gli impedisce
di capire l'ampiezza della sua voragine di ignoranza.
Come non essere d'accordo...
graziano
2020-12-02 12:29:31 UTC
Permalink
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'ignorante si fa riconoscere per la sua supponenza, che gli impedisce
di capire l'ampiezza della sua voragine di ignoranza.
Come non essere d'accordo...
oddio... fra tutti e due è una bella gara
Freddie
2020-12-02 16:57:16 UTC
Permalink
Post by graziano
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
L'ignorante si fa riconoscere per la sua supponenza, che gli impedisce
di capire l'ampiezza della sua voragine di ignoranza.
Come non essere d'accordo...
oddio... fra tutti e due è una bella gara
E per te quanto valeva all'epoca l'isola di Manhattan? Ritieni congruo
il prezzo di Deboni? Facce sapè...
graziano
2020-12-03 08:23:02 UTC
Permalink
Post by Freddie
Post by graziano
oddio... fra tutti e due è una bella gara
E per te quanto valeva all'epoca l'isola di Manhattan? Ritieni congruo
il prezzo di Deboni? Facce sapè...
creqbanzv zn aba ub arzzrab yrggb, fbab naqngb qv cnapvn yrttraqb fbyb
v avpx.
gv ub pbashfb pba vy crefbanttvb Sebqv, fbyvgb gebyybar
Roberto Deboni DMIsr
2020-12-03 16:33:38 UTC
Permalink
creqbanzv zn aba ub arzzrab yrggb, fbab naqngb qv cnapvn yrttraqb fbyb v
avpx.
gv ub pbashfb pba vy crefbanttvb Sebqv, fbyvgb gebyybar
"perdonami ma non ho nemmeno letto, sono andato di pancia
leggendo solo i nick. ti ho confuso con il personaggio Frodi,
solito trollone"
MaxBass #I-D +GTT
2020-12-02 17:06:26 UTC
Permalink
Post by Freddie
Quindi invece di "(molto meno di) 0,1 ¢/m2" il costo sarebbe di (molto
meno di) 0,2 ¢/m2: vabbè, mi accontento di un solo Km2.
LOL! Io oggi non lo venderei per non pagare le tasse sulle plusvalenze (ammesso che ci siano).
Mi sento che se questo scambio con Deboni andrà avanti ti ritroverai presto fascista del PD con un impianto solare termodinamico aggratis... :-D
Roberto Deboni DMIsr
2020-12-03 03:12:25 UTC
Permalink
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ci puo' stare, magari saranno 100'000, ma l'ordine di grandezza e'
quello.
Quindi invece di "(molto meno di) 0,1 ¢/m2" il costo sarebbe di (molto
meno di) 0,2 ¢/m2: vabbè, mi accontento di un solo Km2.
Non ho mai fatto caso quanto piccoli sono i giardini in Italia
rispetto agli spazi intorno alle case, *anche oggi*, negli Stati a
piu' bassa densita' abitativa ?

Provi a collegare il cervello e ci pensi sopra.
No, non e' perche' sarebbero "piu' ricchi", ma che li', il terreno
lo comperano a ettari e non a metriquadri come si fa in Europa.
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
Secondo lei, che valore poteva avere un terreno roccioso, irregolare,
pieno di fenditure, senza un substrato fertile, con acquitrini, il cui
unico pregio, peraltro di interesse al solo compratore, era quello di
una posizione interessante, protetta, per un porto ?
Bah, Vedimo... Per andarci ho dovuto armare un galeone, assumere un
equipaggio (almeno un centinaio di persone per almeno 4 mesi di
navigazione, due per arrivarci e 2 per tornare), riempire la stiva
di generi alimentari.
Io direi che quei 59 Km2 di terreno valevano almeno l'ammortamento della
nave, lo stipendio dell'equipaggio e il prezzo dei viveri: forse un po'
più dei 100'000€ che hai stimato. E questo anche se si tratta di "un
terreno roccioso, irregolare, pieno di fenditure, senza un substrato
fertile, con acquitrini".
Bene, vedo che cominciamo a ragionare. Proprio stupido non e'.
Ed ora, provero ad approfondire la cosa, visto che finalmente abbiamo
infilato il binario giusto, ragionando piu' seriamente. Io fin qui mi
sono limitato ad evidenziare che i 60 fiorini ovvero $23 dollari del
1624 non sono certamente raffrontabili con quelli di oggi. Ma in
realta' la storpiatura della traduzione italiota va ben oltre.
Il sig.Pietro Minuit non ha affatto versato nelle mani del sig.Capo
Indiano una borsa con dentro 60 fiorini. I 60 fiorini il sig.Minuit li
ha spesi in Olanda per acquistare merce varia (gli storici americani
la definiscono "paccottiglia") che e' quello che e' stata data in
cambio del diritto di uso (gli indiani non concepivano il territorio
come qualcosa che si poteva vendere) di quell'area che sarebbe diventata
Nuova Amsterdam. Se poi fosse inteso l'intera isola di Manahattan lo
sanno solo loro. Ma questo ha poca importanza, del resto altrove gli
europei non hanno pagato nulla: prima sparavano e poi si insediavano
(specialmente i latini, mentre i francesi e inglesi oscillavano tra le
due opzioni, commerciare o assaltare).

Ma quello che e' interessante e' ragionare su quando valessero
specchietti e perline acquistati in Europa per 60 fiorini, dopo
avere ammortizzato la nave, lo stipendio dell'equipaggio, il
costo dei viveri e quanto altro, una volta dall'altra parte
della sponda dell'Altantico. Seriamente c'e' qualche imbecille che
vuole affermare che quella paccottiglia valesse ancora 60 fiorini ?
Siete tutti dei comunisti ?

Sapete quanto costerebbee un lattina di coca-cola alla stazione
spaziale ISS ?

Ridete ? Leggete:

<http://www.collectspace.com/news/news-081120a-space-cola-wars-35-years.html>

Lasciamo perdere il costo di costruire un distributore che operi
nello spazio in assenza di gravita'. Quello e' un altra faccenda.
No, mi riferisco semplicemente nel prendere un lattina comune
al distributore e calcolare quanto chiedere ad uno astronauta
che si trova nell'ISS, per non doverci rimettere.

Attualmente la tariffa piu' bassa di trasporto e' quella offerta
dal sig.Musk, ed e' poco meno di $3000 per un kg. Una lattina
pesa circa un terzo, quindi sono $1000. Per una lattina che mi
e' costata mezzo dollaro acquistare.

Parimenti, i 60 fiorini di paccottiglia varia acquistata in
Olanda avevano un valore incomensurabilmente maggiore sulla
sponda opposta dell'Atlantico, a fronte di un viaggio che a
quel tempo si poteva paragonare alla difficolta' che oggi
affronta SpaceX con i suoi lanci settimanali in orbita.

Quindi, chi scrivesse che il sig.Peter Minuit avrebbe "dato"
solo 60 fiorini, a parte che non e' vero (ha dato merce, non
fiorini), non considera in alcun modo il diverso valore
economico di quella merce sulle due sponde dell'Atlantica
nel XVII secolo. Questa differenza di valore e' continuato
per svariati secoli, quando merce che in Europa (anche un
semplice ago e filo da cucire) spuntavano prezzi da amatore
nella frontiera, dove erano introvabili.

Ma cosa sto a spiegarlo in un covo di comunisti, ovvero di
falsi liberisti come l'OP e quelli di Forza Italia, che sanno
fare soldi solo dalle tasche dei contribuenti.
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
Infatti aveva il pregio (anche se per il solo compratore) di
una posizione interessante, protetta, per un porto.
L'ignorante si fa riconoscere per la sua supponenza, che gli impedisce
di capire l'ampiezza della sua voragine di ignoranza.
Come non essere d'accordo...
Eh gia', e il divario sia amplia senza speranza ...
Momo Achille Mei
2020-12-03 03:46:55 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Bene, vedo che cominciamo a ragionare. Proprio stupido non e'.
Quanta arroganza, deboni. Quanta arroganza.
Momo Achille Mei
2020-12-03 03:50:02 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
sono limitato ad evidenziare che i 60 fiorini ovvero $23 dollari del
1624 non sono certamente raffrontabili con quelli di oggi.
E infatti li hai "tradotti" in ore lavorative.
Facendoci ovviamente la figura del pirla.
Freddie
2020-12-03 09:14:09 UTC
Permalink
Non ho mai fatto caso quanto piccoli sono i giardini in Italia rispetto
agli spazi intorno alle case, *anche oggi*, negli Stati a piu' bassa
densita' abitativa ?
Provi a collegare il cervello e ci pensi sopra.
No, non e' perche' sarebbero "piu' ricchi", ma che li', il terreno lo
comperano a ettari e non a metriquadri come si fa in Europa.
Dimmi dove il terreno, paragonabile alla Manhattan di 500 anni fa,
costi meno di 0,2 ¢/m2, ed un pensierino per acquistarne un Km2 lo
faccio.
Bene, vedo che cominciamo a ragionare. Proprio stupido non e'.
Ed ora, provero ad approfondire la cosa, visto che finalmente abbiamo
infilato il binario giusto, ragionando piu' seriamente. Io fin qui mi
sono limitato ad evidenziare che i 60 fiorini ovvero $23 dollari del
1624 non sono certamente raffrontabili con quelli di oggi.
Come ti hanno già fatto notare: il raffronto lo hai fatto tu. Io non
ho nemmeno sindacato sul fatto che 60 fiorini valessero o meno 700 ore
di un operaio. Non mi sono neanche chiesto che tipo di operaio fosse: se
generico o specializzato. Mi sono limitato a stimare il prezzo di un'ora
di quell'operaio a 50€ che è, a prezzi correnti, uno sproposito. Anche
raddoppiando lo sproposito, come ci ha tenuto a fare, tutto quel ben di
dio è stato ancora pagato un cazzo.

Nel caso non le fosse ancora chiaro, quello che mi ha fatto scompisciare
dalle risate è stata la sua affermazione "60 fiorini nel 1624 erano
un consistente gruzzolo". Ovvero: ci dai 59 Km2 di terreno, ma te lo
paghiamo "un consistente gruzzolo". E poco importa se il "consistente
gruzzolo" sia stato pagato in monete o sia l'equivalente in perline.

Il resto è solo presa per il culo, ovvero ti si sta dando quello che
sembra essere la tua mission aziendale.
Sapete quanto costerebbee un lattina di coca-cola alla stazione spaziale
ISS ?
Grazie del voi, ma mi fotte ugualmente cazzi.

A proposito di fiornini, spero di farle cosa gradita.


Roberto Deboni DMIsr
2020-12-03 17:47:28 UTC
Permalink
Post by Freddie
Non ho mai fatto caso quanto piccoli sono i giardini in Italia rispetto
agli spazi intorno alle case, *anche oggi*, negli Stati a piu' bassa
densita' abitativa ?
Provi a collegare il cervello e ci pensi sopra.
No, non e' perche' sarebbero "piu' ricchi", ma che li', il terreno lo
comperano a ettari e non a metriquadri come si fa in Europa.
Dimmi dove il terreno, paragonabile alla Manhattan di 500 anni fa,
costi meno di 0,2 ¢/m2, ed un pensierino per acquistarne un Km2 lo
faccio.
Lei sta gioccando molto sporco.

Prima di tutto mi chiede il valore *OGGI*, un acquisto che lei
vuole fare personalmente, quando siamo quasi 8 miliardi di
persone, su un pianeta che nel XVII secolo ne ospitava
20 volte meno. Per la legge della domanda e offerta, gia'
solo questo riduce di 20 volte il prezzo storico, ovvero
aumenta di 20 volte il prezzo oggi.

La seconda porcata e' pretendere il prezzo all'ingrosso
per una quantita' ridotta. Oggi, ad esempio, si puo' acquistare
terreno "agricolo" a $160 per acro, ma solo se si acquista un
lotto minimo di 500 acri. Con sconti per taglie maggiori.
Ora, oggi, dove lo troviamo in terreno non agricolo, con
scarsa utilizzabilita' se non per "fabbricare", paragonabile a
cio' che il sig.Pietro Minuit aveva davanti ?

La terza porcata che oggi trovare un territorio senza un
governo sovrano e' un problema. E dove ci sono governi
sovrani ci sono tasse. O il governo vende direttamente il
terreno, ed allora si puo' paragonare al capo indiano
incontrato dal sig.Minuit (peraltro non e' dimostrato
che intendesse "vendere" una cosa che per lui era di
proprieta' del creatore), oppure ci sono tasse da pagare
che rischiano di fare saltare i prezzi.

Per mera curiosita', nonostante la non attinenza (si tratta
di terreno agricolo), con $80'000 per 500 acri il metroquadro
viene fuori a 4 cent$ al metroquadro. Urca! Abbiamo gia' un
prezzo migliore di quello pagato dal sig.Minuit.

Ma aspetti, ho solo grattato la superficie:

<https://www.gatewaytosouthamerica-newsblog.com/%E2%98%80-south-america-land-prices-review/>

"The most productive farms (soya, rice, sugar cane), are intensively
operated and are close to processing plants. Currently cost $6,000-
$10,000 USD per hectare whereas developed cattle ranch land
$500-$2000 USD per hectare with virgin forest covered land, in the
semi-arid Chaco region with good soil fertility, costs
$300 – $400 USD per hectare."

Dunque: $10'000 / 10'000 = $1/m2 (calcolo facile, al volo)
Ma se andiamo nella zona semi-arida di Chaco, restando pero' su
terreno agricolo, abbiamo massimo $400/ettaro, cioe':

400 / 10'000 = 4 cent$/m2

Ovviamente in lotti "latifondiari" (quello del sig.Minuit
era di 22'000 acri o giu' di li').

Come vede le tattiche ad ottenere ragione hanno fallito
miseramente.
Post by Freddie
Bene, vedo che cominciamo a ragionare. Proprio stupido non e'.
Ed ora, provero ad approfondire la cosa, visto che finalmente abbiamo
infilato il binario giusto, ragionando piu' seriamente. Io fin qui mi
sono limitato ad evidenziare che i 60 fiorini ovvero $23 dollari del
1624 non sono certamente raffrontabili con quelli di oggi.
Come ti hanno già fatto notare: il raffronto lo hai fatto tu. Io non
ho nemmeno sindacato sul fatto che 60 fiorini valessero o meno 700 ore
di un operaio. Non mi sono neanche chiesto che tipo di operaio fosse: se
generico o specializzato. Mi sono limitato a stimare il prezzo di un'ora
di quell'operaio a 50€ che è, a prezzi correnti, uno sproposito. Anche
raddoppiando lo sproposito, come ci ha tenuto a fare, tutto quel ben di
dio è stato ancora pagato un cazzo.
Che fosse "ben di dio" e' la sua convinzione.

In ogni caso, a quanto abbiamo scoperto, di questo tipo di "ben di dio"
c'e' ne ancora in giro nel mondo, ovviamente il mondo paragonabile
piu' all'isola nel 1624 (dove ci si poteva prendere una freccia dal
nulla ...) che alla Manhattan di oggi!

Si vada dalla Bolivia al Paraguay. In Uruguay pero' la pacchia e'
finita. Oggi vi tocca sborsare almeno $1/m2. Sempre in lotti da
latifondisti. Pero' in Argentina si puo' anche racimolare
qualcosa tra $0,3 (per terreno agricolo), giu' fino a $0,1 per
terreno da pascolo.

Ma se in Argentina lei si accontenta di terreno vergine, come lo
era la Manhattan del sig.Minuit, se la cava con $300/ettaro,
cioe' $0,03 / m2. Mi scuso della sbadilata sui denti, ma se le e'
anche un po' cercata.
Post by Freddie
Nel caso non le fosse ancora chiaro, quello che mi ha fatto scompisciare
dalle risate è stata la sua affermazione "60 fiorini nel 1624 erano
un consistente gruzzolo". Ovvero: ci dai 59 Km2 di terreno, ma te lo
paghiamo "un consistente gruzzolo". E poco importa se il "consistente
gruzzolo" sia stato pagato in monete o sia l'equivalente in perline.
Quelle perline valevano ben altra cosa dei 60 fiorini originali, una
volta sulla sponda opposta dell'Atlantico. Solo un comunista non
capirebbe il concetto.

Il fatto che le perline valessero poco in Europa non significa
lo stesso dove erano una rarita'. Peraltro il monopolio della
stupidita' di pagare tanto cose senza valore e' tipica anche
degli ariani che secondo lei avrebbero truffato gli indiani.

In realta', in questa ridicola discussione, si dimostra che il
sig.Pietro Minuit e' stato onesto, avendo pagato un prezzo che era
confrontabile a quello che anche oggi si trova sul mercato.

Sempre che l'OP intendesse accusare l'olandese di truffa,
perche' ancora adesso non ho capito dove il tale The New Caymann
volesse parare.

8>< ----
Freddie
2020-12-06 21:25:11 UTC
Permalink
... Per la legge
della domanda e offerta, gia'
solo questo riduce di 20 volte il prezzo storico, ovvero aumenta di 20
volte il prezzo oggi.
Anche questa è una sua dotta stima, come le 700 ore per 60 fiorini.
Per mera curiosita', nonostante la non attinenza (si tratta di terreno
agricolo), con $80'000 per 500 acri il metroquadro viene fuori a 4 cent$
al metroquadro. Urca! Abbiamo gia' un prezzo migliore di quello pagato
dal sig.Minuit.
Non è una cazzo, ma è sempre 40 volte volte di più.
Come vede le tattiche ad ottenere ragione hanno fallito miseramente.
Tattiche per ottenere ragione? Ciccio, hai stimato in 100€/h il costo
di un operaio, pur di far lievitare il prezzo delle perline ed ottenere
"un consistente gruzzolo". :-D
In ogni caso, a quanto abbiamo scoperto, di questo tipo di "ben di dio"
c'e' ne ancora in giro nel mondo, ovviamente il mondo paragonabile piu'
all'isola nel 1624 (dove ci si poteva prendere una freccia dal nulla
...) che alla Manhattan di oggi!
Si vada dalla Bolivia al Paraguay. In Uruguay pero' la pacchia e'
finita. Oggi vi tocca sborsare almeno $1/m2. Sempre in lotti da
latifondisti. Pero' in Argentina si puo' anche racimolare qualcosa tra
$0,3 (per terreno agricolo), giu' fino a $0,1 per terreno da pascolo.
Ma se in Argentina lei si accontenta di terreno vergine, come lo era la
Manhattan del sig.Minuit, se la cava con $300/ettaro,
cioe' $0,03 / m2. Mi scuso della sbadilata sui denti, ma se le e'
anche un po' cercata.
Forse si è confuso con gli zeri: $0,03 sono 3¢. 0,2¢ sono 15 volte di
meno, 0,1¢ sono 30 volte di meno. Anche stavolta non vado nemmeno a
vedere se le cifre sono corrette o sono solo "tattiche ad ottenere
ragione".
Quelle perline valevano ben altra cosa dei 60 fiorini originali, una
volta sulla sponda opposta dell'Atlantico. Solo un comunista non
capirebbe il concetto.
Solo un coglione è disposto a dare valore alle puttanate,
indipendentemente dalla sponda dell'oceano dove si trova.
Il fatto che le perline valessero poco in Europa non significa lo stesso
dove erano una rarita'.
Se la rarità fosse un fattore che da solo gistifica un prezzo elevato, le
sue idee varrebbero una fortuna, visto che sono partorite in scarsezza di
QI. In realtà sono buone solo per farsi pigliare per culo.
... Peraltro il monopolio della stupidita' di pagare
tanto cose senza valore e' tipica anche degli ariani che secondo lei
avrebbero truffato gli indiani.
Infatti: io mi stupisco sempre del perché la gente consideri l'oro, e non
le forme di parmigiano, come un bene rifugio... Il parmigiano se hai fame
te lo mangi. L'oro?
In realta', in questa ridicola discussione, si dimostra che il
sig.Pietro Minuit e' stato onesto, avendo pagato un prezzo che era
confrontabile a quello che anche oggi si trova sul mercato.
Se, se, se... Oggi i buchi di culo di mondo (aka Manhattan di 500 anni
fa) li paghi almeno 30 volte di più. E non vale la puttanata degli 8
miliardi di persone: li la popolazione è 0, non c'è nessuna richiesta.
E non si applica nemmeno l'obiezione dello stato sovrano e delle tasse:
quello è il prezzo che chiede il venditore, le tasse vengono dopo.
Sempre che l'OP intendesse accusare l'olandese di truffa,
perche' ancora adesso non ho capito dove il tale The New Caymann volesse
parare.
Probabilmente voleva solo dar aria alle carie, come lei voleva solo
arieggaire la scatola cranica.
Momo Achille Mei
2020-12-07 00:08:39 UTC
Permalink
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
Mi scuso della sbadilata sui denti, ma se le e'
anche un po' cercata.
Forse si è confuso con gli zeri: $0,03 sono 3¢. 0,2¢ sono 15 volte di
meno, 0,1¢ sono 30 volte di meno.
Come si diceva un tempo: SDENG!
Povero deboni: coi numeri proprio non ci si racapezza.
mmi...@yahoo.co.uk
2020-12-07 12:54:25 UTC
Permalink
Post by Momo Achille Mei
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
Mi scuso della sbadilata sui denti, ma se le e'
anche un po' cercata.
Forse si è confuso con gli zeri: $0,03 sono 3¢. 0,2¢ sono 15 volte di
meno, 0,1¢ sono 30 volte di meno.
Come si diceva un tempo: SDENG!
Povero deboni: coi numeri proprio non ci si racapezza.
A volte temo che l'ictus ci sia gia' stato e ne stiamo vedendo gli effetti. Speriamo di no, senno' povero Deboni.

--
saluti
cm
Momo Achille Mei
2020-12-07 19:43:44 UTC
Permalink
Post by ***@yahoo.co.uk
Post by Momo Achille Mei
Post by Freddie
Post by Roberto Deboni DMIsr
Mi scuso della sbadilata sui denti, ma se le e'
anche un po' cercata.
Forse si è confuso con gli zeri: $0,03 sono 3¢. 0,2¢ sono 15 volte di
meno, 0,1¢ sono 30 volte di meno.
Come si diceva un tempo: SDENG!
Povero deboni: coi numeri proprio non ci si racapezza.
A volte temo che l'ictus ci sia gia' stato e ne stiamo vedendo gli effetti. Speriamo di no, senno' povero Deboni.
Scherzandoci su (ovviamente non sono serio) ci sarebbe da dire "speriamo l'abbia gia' avuto". Non per altro, ma se da ingegnere faceva i calcoli in questo modo, altro che ponti che crollano....
Roberto Deboni DMIsr
2020-12-08 00:14:48 UTC
Permalink
Post by Freddie
... Per la legge
della domanda e offerta, gia'
solo questo riduce di 20 volte il prezzo storico, ovvero aumenta di 20
volte il prezzo oggi.
Anche questa è una sua dotta stima, come le 700 ore per 60 fiorini.
Per mera curiosita', nonostante la non attinenza (si tratta di terreno
agricolo), con $80'000 per 500 acri il metroquadro viene fuori a 4 cent$
al metroquadro. Urca! Abbiamo gia' un prezzo migliore di quello pagato
dal sig.Minuit.
Non è una cazzo, ma è sempre 40 volte volte di più.
Pero' in Argentina si puo' anche racimolare qualcosa tra $0,3
(per terreno agricolo), giu' fino a $0,1 per terreno da pascolo.

E considerando che oggi sulla Terra non si trovano piu' continenti
"vuoti" come una volta, mi pare che siamo arrivati alla meta'
di quanto lei chiedeva.

8>< ----
Post by Freddie
Quelle perline valevano ben altra cosa dei 60 fiorini originali, una
volta sulla sponda opposta dell'Atlantico. Solo un comunista non
capirebbe il concetto.
Solo un coglione è disposto a dare valore alle puttanate,
indipendentemente dalla sponda dell'oceano dove si trova.
Lo dica a sua moglie, che vediamo come se la cava con
la risposta.
Post by Freddie
Il fatto che le perline valessero poco in Europa non significa lo stesso
dove erano una rarita'.
Se la rarità fosse un fattore che da solo gistifica un prezzo elevato, le
sue idee varrebbero una fortuna, visto che sono partorite in scarsezza di
QI. In realtà sono buone solo per farsi pigliare per culo.
Eppure ogni giorno, c'e' gente che acquista a dieci volte di piu'
del suo prezzo acquistabile altrimenti, merce solo perche' "e' di moda".
E viceversa si puo' acquistare a prezzo di "perline" quando e'
fine stagione.
Post by Freddie
... Peraltro il monopolio della stupidita' di pagare
tanto cose senza valore e' tipica anche degli ariani che secondo lei
avrebbero truffato gli indiani.
Infatti: io mi stupisco sempre del perché la gente consideri l'oro, e non
le forme di parmigiano, come un bene rifugio... Il parmigiano se hai fame
te lo mangi. L'oro?
Ma il parmigiano e' ancora "utile" tra 10 anni ? O 20 anni ?

8>< ----

<https://www.gatewaytosouthamerica-newsblog.com/%E2%98%80-south-america-land-prices-review/>
Roberto Deboni DMIsr
2020-12-08 00:16:56 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Freddie
... Per la legge
della domanda e offerta, gia'
solo questo riduce di 20 volte il prezzo storico, ovvero aumenta di 20
volte il prezzo oggi.
Anche questa è una sua dotta stima, come le 700 ore per 60 fiorini.
Per mera curiosita', nonostante la non attinenza (si tratta di terreno
agricolo), con $80'000 per 500 acri il metroquadro viene fuori a 4 cent$
al metroquadro. Urca! Abbiamo gia' un prezzo migliore di quello pagato
dal sig.Minuit.
Non è una cazzo, ma è sempre 40 volte volte di più.
Pero' in Argentina si puo' anche racimolare qualcosa tra $0,3
(per terreno agricolo), giu' fino a $0,1 per terreno da pascolo.
E considerando che oggi sulla Terra non si trovano piu' continenti
"vuoti" come una volta, mi pare che siamo arrivati alla meta'
di quanto lei chiedeva.
8>< ----
Post by Freddie
Quelle perline valevano ben altra cosa dei 60 fiorini originali, una
volta sulla sponda opposta dell'Atlantico. Solo un comunista non
capirebbe il concetto.
Solo un coglione è disposto a dare valore alle puttanate,
indipendentemente dalla sponda dell'oceano dove si trova.
Lo dica a sua moglie, che vediamo come se la cava con
la risposta.
Post by Freddie
Il fatto che le perline valessero poco in Europa non significa lo stesso
dove erano una rarita'.
Se la rarità fosse un fattore che da solo gistifica un prezzo elevato, le
sue idee varrebbero una fortuna, visto che sono partorite in scarsezza di
QI. In realtà sono buone solo per farsi pigliare per culo.
Eppure ogni giorno, c'e' gente che acquista a dieci volte di piu'
del suo prezzo acquistabile altrimenti, merce solo perche' "e' di moda".
E viceversa si puo' acquistare a prezzo di "perline" quando e'
fine stagione.
Post by Freddie
... Peraltro il monopolio della stupidita' di pagare
tanto cose senza valore e' tipica anche degli ariani che secondo lei
avrebbero truffato gli indiani.
Infatti: io mi stupisco sempre del perché la gente consideri l'oro, e non
le forme di parmigiano, come un bene rifugio... Il parmigiano se hai fame
te lo mangi. L'oro?
Ma il parmigiano e' ancora "utile" tra 10 anni ? O 20 anni ?
8>< ----
<https://www.gatewaytosouthamerica-newsblog.com/%E2%98%80-south-america-land-prices-review/>
E per i postesi (quando una volta c'era il west ...)

<https://web.archive.org/web/20200917091010/https://www.gatewaytosouthamerica-newsblog.com/%E2%98%80-south-america-land-prices-review/>
Freddie
2020-12-09 10:29:31 UTC
Permalink
Post by Freddie
... Per la legge della domanda e offerta, gia'
solo questo riduce di 20 volte il prezzo storico, ovvero aumenta di 20
volte il prezzo oggi.
Anche questa è una sua dotta stima, come le 700 ore per 60 fiorini.
Per mera curiosita', nonostante la non attinenza (si tratta di terreno
agricolo), con $80'000 per 500 acri il metroquadro viene fuori a 4 cent$
al metroquadro. Urca! Abbiamo gia' un prezzo migliore di quello pagato
dal sig.Minuit.
Non è una cazzo, ma è sempre 40 volte volte di più.
Pero' in Argentina si puo' anche racimolare qualcosa tra $0,3 (per
terreno agricolo), giu' fino a $0,1 per terreno da pascolo.
Che sono 0,3$ == 30¢ ovvero qualcosa ta 150 e 300 volte il valore al
m2 delle perline, 0,1$ == 10¢ qualcosa ta 50 e 000 volte il valore al
m2 delle perline: Cristo, ma la smetta di inventarsi la matematica.

Usi quella che insegnano alle elementari da almeno 200 anni, vedrà
che i conti le tornano.
E considerando che oggi sulla Terra non si trovano piu' continenti
"vuoti" come una volta,
A meno che tu non abbia attraversato a piedi lo stretto di Bering sul
pack di 15-20'000 anni fa, un continente vuoto non lo trovi.

Cristoforo Colombo NON HA TROVATO in continente vuoto e, a maggior
ragione, non lo hanno trovato quelli che sono arrivati dopo. Questo è
talmente vero, che Minuit ha dovuto pagare il pizzo al ras locale che
aveva pretese sul quel territorio.
... mi pare che siamo arrivati alla meta'
di quanto lei chiedeva.
Mi pare che lei abbia bisogno di ripetizioni di matematica... O di
smetterla con le droghe pesanti.
Post by Freddie
Solo un coglione è disposto a dare valore alle puttanate,
indipendentemente dalla sponda dell'oceano dove si trova.
Lo dica a sua moglie, che vediamo come se la cava con la risposta.
L'inutilità delle cose è nella top five dei motivi di dicussione tra
me e mia moglie, spesso a braccetto con l'educazione dei figli.
Eppure ogni giorno, c'e' gente che acquista a dieci volte di piu'
del suo prezzo acquistabile altrimenti, merce solo perche' "e' di moda".
E viceversa si puo' acquistare a prezzo di "perline" quando e'
fine stagione.
Post by Freddie
... Peraltro il monopolio della stupidita' di pagare tanto cose senza
valore e' tipica anche degli ariani che secondo lei avrebbero truffato
gli indiani.
Infatti: io mi stupisco sempre del perché la gente consideri l'oro, e
non le forme di parmigiano, come un bene rifugio... Il parmigiano se
hai fame te lo mangi. L'oro?
Ma il parmigiano e' ancora "utile" tra 10 anni ? O 20 anni ?
Quale utilità ha l'oro, non tra 10 anni, ma da subito? Il genere umano
conosce l'oro da almeno 6000 anni, ma ha dovuto attendere gli anni
'50-60 del secolo scorso per trovargli un utilizzo diverso dalla
gioielleria e dalle otturazioni dentarie.

Ok per le otturazioni dentarie: ma quanto le è "utile" andare in giro con
un catenone al collo come un coatto romano, o come uno "Bello FiGo"?
Roberto Deboni DMIsr
2020-12-09 19:26:10 UTC
Permalink
Post by Freddie
Post by Freddie
... Per la legge della domanda e offerta, gia'
solo questo riduce di 20 volte il prezzo storico, ovvero aumenta di 20
volte il prezzo oggi.
Anche questa è una sua dotta stima, come le 700 ore per 60 fiorini.
Per mera curiosita', nonostante la non attinenza (si tratta di terreno
agricolo), con $80'000 per 500 acri il metroquadro viene fuori a 4 cent$
al metroquadro. Urca! Abbiamo gia' un prezzo migliore di quello pagato
dal sig.Minuit.
Non è una cazzo, ma è sempre 40 volte volte di più.
Pero' in Argentina si puo' anche racimolare qualcosa tra $0,3 (per
terreno agricolo), giu' fino a $0,1 per terreno da pascolo.
Che sono 0,3$ == 30¢ ovvero qualcosa ta 150 e 300 volte il valore al
m2 delle perline, 0,1$ == 10¢ qualcosa ta 50 e 000 volte il valore al
m2 delle perline: Cristo, ma la smetta di inventarsi la matematica.
Eppure la fonte glielo ho data.
E quindi, oggi, dopo 400 anni di globale rivalutazione fondiaria a
causa della crescita abnorme della popolazione, troviamo ancora:

30 centesimi/m2 per terreno agricolo
10 centesimi/m2 per pascolo
4 centesimi/m2 per terreno vergine potenzialmente agricolo o di pascolo
... dal che, quanto puo' valere oggi un terreno roccioso e irregolare ?

Dall'altra parte abbiamo merce che e' stata acquistata in Olanda
al prezzo di 60 fiorini e che consisteva, per cominciare:

- coperte di feltro di lana vergine
- pentole di ferro
- teste d'ascia di acciaio
- teste di zappa
- collane di vetro (da usare per i Wampum)
- aghi e punteruoli per bucare cuoio e materiali
- coltelli
e la lista prosegue a lungo.

Solo un comunista potrebbe presumere che dopo avere noleggiato (o
ricevuto in gestione) una nave, pagato il salario per mesi
all'equipaggio, pagato il cibo necessario per il lungo viaggio,
e non ultimo, anche aggiunto la quota di ammortamento della nave,
con le riparazioni a fine viaggio, per i mesi necessari, il valore
di quei 60 fiorini di materiali (in buona parte niente affatto
cianfrusaglie, bensi' strumenti utili - gli indiani, non erano
stupidi. Riguardo alle collane (Wampum) va spiegato che erano usato
a scopo decorativo ceremoniale dalla casta "governativa" tra gli
indiani, ovvero erano uno "status symbol", forse perche'
di difficile reperibilita' e lavorazione ? Oggi potremo pensare
ai diamanti. Se uscludiamo l'uso industriale di quelli piccoli,
a che serve spendere enormi cifre per avere un diamente se non
lo stesso status symbol di un Wampum indiano del 1600 ?

In realta', una volta dall'altra parte della sponda, quella
merce costava ben piu' di 60 fiorini: una nave di merce.
Si trattava di materiale di enorme utilita' nella vergine
America Settentrionale del 1600, materiali a cui gli indiani
non potevano dire di no, perche' semplificava enormemente le
loro attivita' quotidiane, dallo sgombero delle foreste e
la creazione di piccole aree coltivabili (la costa orientale
non era una prateria, ma ricca di rigogliosi boschi, e ogni
volta che si spostavano o ampliavano o aggiungevano un
villaggio, dovevano buttare giu' alberi, sradicare ceppi e
zappare la terra, con strumenti che loro avevano solo di
osso e pietra) alla lavorazione di pelli e la loro cucitura.

Che il prezzo non fosse cosi' "poco" (tutto incluso e' anche
provato dal fatto che il sig.Minuit e' stato richiamato in
patria dalla Dutch West India Company, per cui operava, per
rendere conto dei costi. E dopo le sue spiegazioni, ovvero la
sua difesa dell'acquisto del terreno (che poi in realta' non
era chiaro agli indigeni cosa era il concetto di "proprieta'"),
e' stato *licenziato*. Se fosse stato l'affare del secolo,
l'avrebbero promosso. O no ?

Il punto e' che dopo avere dato un carico di nave di materiali
come descritti (per un valore all'origine di 60 fiorini), gli
indiani (che occupavano Long Island) con il cavolo che lasciarano
tranquilli gli olandesi nell'isola di Manahattan, ma ci furono
numerosi scontri brutali con i coloni olandesi. Insomma, non
solo aveva ceduto ben piu' di 60 fiorini di valore (se cosi'
fosse stato, anche se a quel 60 fiorini erano gia' un valore
consistente) non avrebbe dovuto difendersi preso "i capi" ad
Amsterdam del suo operato. Invece, avendo dato tanto materiale
di valore (che sulla costa americana valeva ben piu' di 60
fiorini, una volta calcolato tutto il costo del trasporto) non
era riuscito ad ottenere l'assenso degli indiani. Insomma, uno
spreco totale. Se invece la cifra dello "spreco" fosse stata
modesta, non sarebbe stata un problema, l'avrebbe anche
rimborsato di tasca sua per salvare l'incarico. Ma non poteva
semplicemente acquistare 60 fiorini di asce e zappe ad
Amsterdam da dare ai suoi capi: l'avrebbe dovuto anche
portarla a Nuova Amsterdam, dettaglio che faceva schizzare il
costo alle stelle, fuori dalla portata delle sue tasche.

Tra parentesi la cifra di $24 e' pure sbagliata, ma il calcolo
di uno storico "popolare" dell'ottocento e da allora la cifra
che gira per i salotti di ignoranti e' quella.


Ovvio che il confronto con il valore immobiliare di un lotto di
terreno a New York oggi, sbaraglia qualsiasi stima del costo
pagato dal sig.Minuit nel 1626, ma lo stesso vale per chi ha
acquistato una azione della Tesla Motors a $17 registrandosi
per partecipare alla entrata in borsa del titolo (IPO), azione
che oggi vale $3'250 (per la precisione quella azione e'
diventata 5 azioni che quotano $650 cadauna).

Momo Achille Mei
2020-12-01 00:10:34 UTC
Permalink
Post by Roberto Deboni DMIsr
un consistente gruzzolo,
equivalente a oltre 700 ore di lavoro di un operaio.
E niente, quando ci sono di mezzo i numeri deboni rimedia sempre figuremmerda colossali.
700 ore sono 4 mesi di lavoro. Se vuoi te ne regalo 2 e facciamo 6.
Insomma, 15mila euro se e' un operaio ben pagato.

Deboni ti do' un consiglio: se vedi numeri, scappa.
princefabrizio.wixsite.com/inventions
2020-12-02 17:47:14 UTC
Permalink
Post by The New Cayman
Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale dei Nieuw
Nederland, pensa a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le
spedizioni di merci in Europa e acquista l'isola per 60 fiorini. Nel
1846, lo storico newyorkese John Romeyn Brodhead calcolò che i 60
fiorini del 1624 si sarebbero potuti convertire in 23 dollari statunitensi
Sei anche bravo, però invece di spacciarla per tua cultura, dovresti
dire dove l'hai copiata, e cioè da wikipedia, mettendo il riferimento,
forse eri sempre tu che lo hai fatto anche con la Merkel (post: "Angela
Dorotea Kasner").
Io ci metto il link che è meglio (!)
https://it.wikipedia.org/wiki/Manhattan#Storia
Roberto Deboni DMIsr
2020-12-03 03:20:31 UTC
Permalink
Post by princefabrizio.wixsite.com/inventions
Post by The New Cayman
Nel 1624 Peter Minuit, olandese e direttore generale dei Nieuw
Nederland, pensa a Manhattan come porto e punto d'imbarco per le
spedizioni di merci in Europa e acquista l'isola per 60 fiorini. Nel
1846, lo storico newyorkese John Romeyn Brodhead calcolò che i 60
fiorini del 1624 si sarebbero potuti convertire in 23 dollari statunitensi
Sei anche bravo, però invece di spacciarla per tua cultura, dovresti
dire dove l'hai copiata, e cioè da wikipedia, mettendo il riferimento,
forse eri sempre tu che lo hai fatto anche con la Merkel (post: "Angela
Dorotea Kasner").
Io ci metto il link che è meglio (!)
https://it.wikipedia.org/wiki/Manhattan#Storia
Tra l'altro e' anche una tesi razzista, insultante verso i
nativi americani, perche' li tratterebbe da stupidi.

Ed invece anche gli europei erano (e sono anche oggi) disposti
a pagare un valore di ordini di grandezza superiore merce che
in luoghi remoti si raccoglie per terra.

Semplicemente, in un luogo ove certi articoli non esistono,
diventano "preziosi", e lo erano anche per gli stessi europei,
perche' ogni kg trasportato via nave attraverso l'Altantico
richiedeva spazio in stiva per vivere, per l'equipaggio, il
loro salario, l'ammortamento della nave, e il tempo impiegato
dal commerciante (che doveva vivere anche lui di quello che
vendenva). Quindi la merce acquistata per 60 fiorini ad
Amsterdam aveva ben altro valore dopo una traversata altantica,
in un territorio in cui non era mai stata presente prima.
Solo dei comunisti non potrebbero capire.
Loading...