Discussione:
Orrore nella casa dei nigeriani,Stuprata 15 volte a ripetizione
Aggiungi Risposta
tattoo
2018-11-10 10:10:07 UTC
Rispondi
Permalink
Nuovo caso Desirée in un locale occupato da immigrati. Fermato un
nigeriano 37enne: aveva aizzato un pittbull contro gli agenti

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ancona-orrore-nella-casa-dei-nigeriani-stuprata-15-volte-1600013.html

I contorni di questo ennesimo orrore ricordano molto, troppo da vicino
la vicenda di Desirée Mariottini.

Un'altra ragazza, un'altra giovane con problemi di droga è stata
stuprata dal suo pusher e aguzzino. Ancora una volta un immigrato.

Questa volta però non siamo a Roma, ma ad Ancona. Quattro giorni fa (la
notizia è stata resa nota solo oggi), la Polizia ha messo le manette a
un nigeriano di 37 anni, accusato di violenza sessuale aggravata e
continuata nonché cessione aggravata di sostanze stupefacenti nei
confronti di una ragazza italiana di 22 anni. Un vero e proprio orrore,
perpetrato più volte e a ripetizione. Uno stupro continuato che, secondo
quanto emerso dalle indagini, avrebbe portato a 10/15 casi di violenza
sessuale.

Era il 6 novembre scorso quando gli agenti della Mobile hanno fatto
irruzione in un appartamento occupato da cittadini nigeriani. Qui i
poliziotti hanno trovato la ragazza 22enne in compagnia del 37enne poi
finito agli arresti. Le operazioni di polizia giudiziaria di quella
mattina avevano come epilogo l'arresto del cittadino nigeriano colpevole
anche di aver aizzato, durante l'attività un pittbull contro un
poliziotto ferendolo alla mano e per questo accusato di resistenza a
pubblico ufficiale e lesioni, oltre che di detenzione di sostanze
stupefacenti ai fini di spaccio.

Quando sono entrati nell'appartamento, però, alla vista della giovane
ragazza ne hanno ascoltato le dichiarazioni ed è emerso che, per
procurarsi la droga, la giovane aveva subito da mesi 10/15 stupri da
parte dell'immigrato. In base agli indizi di colpevolezza, raccolti
dagli investigatori coordinati dalla Procura della Repubblica di Ancona
e suffragati delle analisi tossicologiche svolte sulla vittima
dall'Unità di crisi dell'Ospedale Salesi di Ancona (che davano ampio
esito positivo alla presenza di droghe nel corpo della vittima), il
37enne è stato fermato come persona gravemente indiziata di delitto,
misura poi convalidata dal Tribunale del capoluogo marchigiano.
Alberto Crei
2018-11-10 12:15:53 UTC
Rispondi
Permalink
Post by tattoo
Nuovo caso Desirée in un locale occupato da immigrati. Fermato un
nigeriano 37enne: aveva aizzato un pittbull contro gli agenti
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ancona-orrore-nella-casa-dei-nigeriani-stuprata-15-volte-1600013.html
I contorni di questo ennesimo orrore ricordano molto, troppo da vicino
la vicenda di Desirée Mariottini.
Un'altra ragazza, un'altra giovane con problemi di droga è stata
stuprata dal suo pusher e aguzzino. Ancora una volta un immigrato.
Questa volta però non siamo a Roma, ma ad Ancona. Quattro giorni fa (la
notizia è stata resa nota solo oggi), la Polizia ha messo le manette a
un nigeriano di 37 anni, accusato di violenza sessuale aggravata e
continuata nonché cessione aggravata di sostanze stupefacenti nei
confronti di una ragazza italiana di 22 anni. Un vero e proprio orrore,
perpetrato più volte e a ripetizione. Uno stupro continuato che, secondo
quanto emerso dalle indagini, avrebbe portato a 10/15 casi di violenza
sessuale.
Era il 6 novembre scorso quando gli agenti della Mobile hanno fatto
irruzione in un appartamento occupato da cittadini nigeriani. Qui i
poliziotti hanno trovato la ragazza 22enne in compagnia del 37enne poi
finito agli arresti. Le operazioni di polizia giudiziaria di quella
mattina avevano come epilogo l'arresto del cittadino nigeriano colpevole
anche di aver aizzato, durante l'attività un pittbull contro un
poliziotto ferendolo alla mano e per questo accusato di resistenza a
pubblico ufficiale e lesioni, oltre che di detenzione di sostanze
stupefacenti ai fini di spaccio.
Quando sono entrati nell'appartamento, però, alla vista della giovane
ragazza ne hanno ascoltato le dichiarazioni ed è emerso che, per
procurarsi la droga, la giovane aveva subito da mesi 10/15 stupri da
parte dell'immigrato. In base agli indizi di colpevolezza, raccolti
dagli investigatori coordinati dalla Procura della Repubblica di Ancona
e suffragati delle analisi tossicologiche svolte sulla vittima
dall'Unità di crisi dell'Ospedale Salesi di Ancona (che davano ampio
esito positivo alla presenza di droghe nel corpo della vittima), il
37enne è stato fermato come persona gravemente indiziata di delitto,
misura poi convalidata dal Tribunale del capoluogo marchigiano.
La baldracca e' sua coreggionaria
La stile di vita che loro ci insegnano, ricordi?
tattoo
2018-11-10 12:23:41 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Alberto Crei
Post by tattoo
Nuovo caso Desirée in un locale occupato da immigrati. Fermato un
nigeriano 37enne: aveva aizzato un pittbull contro gli agenti
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ancona-orrore-nella-casa-dei-nigeriani-stuprata-15-volte-1600013.html
I contorni di questo ennesimo orrore ricordano molto, troppo da vicino
la vicenda di Desirée Mariottini.
Un'altra ragazza, un'altra giovane con problemi di droga è stata
stuprata dal suo pusher e aguzzino. Ancora una volta un immigrato.
Questa volta però non siamo a Roma, ma ad Ancona. Quattro giorni fa (la
notizia è stata resa nota solo oggi), la Polizia ha messo le manette a
un nigeriano di 37 anni, accusato di violenza sessuale aggravata e
continuata nonché cessione aggravata di sostanze stupefacenti nei
confronti di una ragazza italiana di 22 anni. Un vero e proprio orrore,
perpetrato più volte e a ripetizione. Uno stupro continuato che, secondo
quanto emerso dalle indagini, avrebbe portato a 10/15 casi di violenza
sessuale.
Era il 6 novembre scorso quando gli agenti della Mobile hanno fatto
irruzione in un appartamento occupato da cittadini nigeriani. Qui i
poliziotti hanno trovato la ragazza 22enne in compagnia del 37enne poi
finito agli arresti. Le operazioni di polizia giudiziaria di quella
mattina avevano come epilogo l'arresto del cittadino nigeriano colpevole
anche di aver aizzato, durante l'attività un pittbull contro un
poliziotto ferendolo alla mano e per questo accusato di resistenza a
pubblico ufficiale e lesioni, oltre che di detenzione di sostanze
stupefacenti ai fini di spaccio.
Quando sono entrati nell'appartamento, però, alla vista della giovane
ragazza ne hanno ascoltato le dichiarazioni ed è emerso che, per
procurarsi la droga, la giovane aveva subito da mesi 10/15 stupri da
parte dell'immigrato. In base agli indizi di colpevolezza, raccolti
dagli investigatori coordinati dalla Procura della Repubblica di Ancona
e suffragati delle analisi tossicologiche svolte sulla vittima
dall'Unità di crisi dell'Ospedale Salesi di Ancona (che davano ampio
esito positivo alla presenza di droghe nel corpo della vittima), il
37enne è stato fermato come persona gravemente indiziata di delitto,
misura poi convalidata dal Tribunale del capoluogo marchigiano.
La baldracca e' sua coreggionaria
La stile di vita che loro ci insegnano, ricordi?
io personalmente per questa gente non avrei NESSUNA pietà. Avendo una
cultura diversa dalla nostra si permettono di delinquere come vogliono
sapendo benissimo che le nostre leggi sono di manica larga specie con
gli immigrati africani...
Alberto Crei
2018-11-10 12:25:53 UTC
Rispondi
Permalink
Post by tattoo
Post by Alberto Crei
Post by tattoo
Nuovo caso Desirée in un locale occupato da immigrati. Fermato un
nigeriano 37enne: aveva aizzato un pittbull contro gli agenti
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ancona-orrore-nella-casa-dei-nigeriani-stuprata-15-volte-1600013.html
I contorni di questo ennesimo orrore ricordano molto, troppo da vicino
la vicenda di Desirée Mariottini.
Un'altra ragazza, un'altra giovane con problemi di droga è stata
stuprata dal suo pusher e aguzzino. Ancora una volta un immigrato.
Questa volta però non siamo a Roma, ma ad Ancona. Quattro giorni fa (la
notizia è stata resa nota solo oggi), la Polizia ha messo le manette a
un nigeriano di 37 anni, accusato di violenza sessuale aggravata e
continuata nonché cessione aggravata di sostanze stupefacenti nei
confronti di una ragazza italiana di 22 anni. Un vero e proprio orrore,
perpetrato più volte e a ripetizione. Uno stupro continuato che, secondo
quanto emerso dalle indagini, avrebbe portato a 10/15 casi di violenza
sessuale.
Era il 6 novembre scorso quando gli agenti della Mobile hanno fatto
irruzione in un appartamento occupato da cittadini nigeriani. Qui i
poliziotti hanno trovato la ragazza 22enne in compagnia del 37enne poi
finito agli arresti. Le operazioni di polizia giudiziaria di quella
mattina avevano come epilogo l'arresto del cittadino nigeriano colpevole
anche di aver aizzato, durante l'attività un pittbull contro un
poliziotto ferendolo alla mano e per questo accusato di resistenza a
pubblico ufficiale e lesioni, oltre che di detenzione di sostanze
stupefacenti ai fini di spaccio.
Quando sono entrati nell'appartamento, però, alla vista della giovane
ragazza ne hanno ascoltato le dichiarazioni ed è emerso che, per
procurarsi la droga, la giovane aveva subito da mesi 10/15 stupri da
parte dell'immigrato. In base agli indizi di colpevolezza, raccolti
dagli investigatori coordinati dalla Procura della Repubblica di Ancona
e suffragati delle analisi tossicologiche svolte sulla vittima
dall'Unità di crisi dell'Ospedale Salesi di Ancona (che davano ampio
esito positivo alla presenza di droghe nel corpo della vittima), il
37enne è stato fermato come persona gravemente indiziata di delitto,
misura poi convalidata dal Tribunale del capoluogo marchigiano.
La baldracca e' sua coreggionaria
La stile di vita che loro ci insegnano, ricordi?
io personalmente per questa gente non avrei NESSUNA pietà. Avendo una
cultura diversa dalla nostra si permettono di delinquere come vogliono
sapendo benissimo che le nostre leggi sono di manica larga specie con
gli immigrati africani...
Ehh, lo stile di vita sinistro, eroina, monnezza, stupri di gruppo delle cadaveri, molto bohemien.
tattoo
2018-11-10 12:29:28 UTC
Rispondi
Permalink
Post by Alberto Crei
Post by tattoo
Post by Alberto Crei
Post by tattoo
Nuovo caso Desirée in un locale occupato da immigrati. Fermato un
nigeriano 37enne: aveva aizzato un pittbull contro gli agenti
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ancona-orrore-nella-casa-dei-nigeriani-stuprata-15-volte-1600013.html
I contorni di questo ennesimo orrore ricordano molto, troppo da vicino
la vicenda di Desirée Mariottini.
Un'altra ragazza, un'altra giovane con problemi di droga è stata
stuprata dal suo pusher e aguzzino. Ancora una volta un immigrato.
Questa volta però non siamo a Roma, ma ad Ancona. Quattro giorni fa (la
notizia è stata resa nota solo oggi), la Polizia ha messo le manette a
un nigeriano di 37 anni, accusato di violenza sessuale aggravata e
continuata nonché cessione aggravata di sostanze stupefacenti nei
confronti di una ragazza italiana di 22 anni. Un vero e proprio orrore,
perpetrato più volte e a ripetizione. Uno stupro continuato che, secondo
quanto emerso dalle indagini, avrebbe portato a 10/15 casi di violenza
sessuale.
Era il 6 novembre scorso quando gli agenti della Mobile hanno fatto
irruzione in un appartamento occupato da cittadini nigeriani. Qui i
poliziotti hanno trovato la ragazza 22enne in compagnia del 37enne poi
finito agli arresti. Le operazioni di polizia giudiziaria di quella
mattina avevano come epilogo l'arresto del cittadino nigeriano colpevole
anche di aver aizzato, durante l'attività un pittbull contro un
poliziotto ferendolo alla mano e per questo accusato di resistenza a
pubblico ufficiale e lesioni, oltre che di detenzione di sostanze
stupefacenti ai fini di spaccio.
Quando sono entrati nell'appartamento, però, alla vista della giovane
ragazza ne hanno ascoltato le dichiarazioni ed è emerso che, per
procurarsi la droga, la giovane aveva subito da mesi 10/15 stupri da
parte dell'immigrato. In base agli indizi di colpevolezza, raccolti
dagli investigatori coordinati dalla Procura della Repubblica di Ancona
e suffragati delle analisi tossicologiche svolte sulla vittima
dall'Unità di crisi dell'Ospedale Salesi di Ancona (che davano ampio
esito positivo alla presenza di droghe nel corpo della vittima), il
37enne è stato fermato come persona gravemente indiziata di delitto,
misura poi convalidata dal Tribunale del capoluogo marchigiano.
La baldracca e' sua coreggionaria
La stile di vita che loro ci insegnano, ricordi?
io personalmente per questa gente non avrei NESSUNA pietà. Avendo una
cultura diversa dalla nostra si permettono di delinquere come vogliono
sapendo benissimo che le nostre leggi sono di manica larga specie con
gli immigrati africani...
Ehh, lo stile di vita sinistro, eroina, monnezza, stupri di gruppo delle cadaveri, molto bohemien.
sentire qualche crac di ossa in lontananza non mi dispiacerebbe per
questi criminali...

PS
Ho letto distrattamente un post in rete che faceva riferimento al
ministero degli interni che diceva che il 25% dei clandestini africani
sul nostro territorio sono criminali...
Non so ovviamente se la notizia sia vera o falsa..........
brif 2014
2018-11-10 17:08:57 UTC
Rispondi
Permalink
Post by tattoo
Ho letto distrattamente un post in rete che faceva riferimento al
ministero degli interni che diceva che il 25% dei clandestini africani
sul nostro territorio sono criminali...
Non so ovviamente se la notizia sia vera o falsa..........
A parte il termine improprio clandestino, i detenuti stranieri
in totale sono 59.803, di cui 20.189 (33,6%) sono stranieri.
Di questi stranieri gli "africani" sono circa 9.600.
La metà circa dei 9.600 sono tunisini e marocchini.

Tenuto conto che le persone africane sbarcate dal 2014 sono
state circa 600.000, il numero dei detenuti africani è pari
al 1,6%. Probabilmente qualche tunisino e marocchino non fa parte
degli sbarcati, ma già in Italia.
Comunque sono percentuali che sfatano la leggenda di "africani tutti
delinquenti".
Ammesso che abbia qualche valore l'estrapolazione razzista di reato
di etnia.

brif
Dott. Salvini (immortale)
2018-11-10 19:09:29 UTC
Rispondi
Permalink
Post by brif 2014
Post by tattoo
Ho letto distrattamente un post in rete che faceva riferimento al
ministero degli interni che diceva che il 25% dei clandestini africani
sul nostro territorio sono criminali...
Non so ovviamente se la notizia sia vera o falsa..........
A parte il termine improprio clandestino, i detenuti stranieri
in totale sono 59.803, di cui 20.189 (33,6%) sono stranieri.
Di questi stranieri gli "africani" sono circa 9.600.
La metà circa dei 9.600 sono tunisini e marocchini.
Tenuto conto che le persone africane sbarcate dal 2014 sono
state circa 600.000, il numero dei detenuti africani è pari
al 1,6%. Probabilmente qualche tunisino e marocchino non fa parte
degli sbarcati, ma già in Italia.
Comunque sono percentuali che sfatano la leggenda di "africani tutti
delinquenti".
Ammesso che abbia qualche valore l'estrapolazione razzista di reato
di etnia.
brif
cOGLIONE, SI PARLA DI CRIMINALI, NON DI DETENUTI.
SE OGNI CRIMINALE FOSSE DETENUTO, TU VEDRESTRI IL CIELO A STRISCIE.
PUOI ANDARE, COGLIONE.
Pacatamente

l'immortale
Gennaro
2018-11-10 19:49:23 UTC
Rispondi
Permalink
Post by brif 2014
Post by tattoo
Ho letto distrattamente un post in rete che faceva riferimento al
ministero degli interni che diceva che il 25% dei clandestini africani
sul nostro territorio sono criminali...
Non so ovviamente se la notizia sia vera o falsa..........
A parte il termine improprio clandestino, i detenuti stranieri
in totale sono 59.803, di cui 20.189 (33,6%) sono stranieri.
Di questi stranieri gli "africani" sono circa 9.600.
La metà circa dei 9.600 sono tunisini e marocchini.
Tenuto conto che le persone africane sbarcate dal 2014 sono
state circa 600.000, il numero dei detenuti africani è pari
al 1,6%. Probabilmente qualche tunisino e marocchino non fa parte
degli sbarcati, ma già in Italia.
Comunque sono percentuali che sfatano la leggenda di "africani tutti
delinquenti".
Ammesso che abbia qualche valore l'estrapolazione razzista di reato
di etnia.
brif
Non stanno tutti in galera primo perchè non c'entrano, secondo perchè fino a poco fa hanno avuto protezione governativa ed umanitaria...davvero una "massima": disumani che hanno protezione umanitaria
Gennaro
2018-11-10 16:25:03 UTC
Rispondi
Permalink
Loading...