Discussione:
ADDIO AI CHIACCI, ADDIO ALLA VITA
(troppo vecchio per rispondere)
ernesto
2020-09-26 14:24:31 UTC
Permalink
"ADDIO AI CHIACCI, ADDIO ALLA VITA!" questa la drammtica chiusura del libro dello scienziato Peter Wadhams che da anni parla della devastante spirale in cui versano i ghiacciai del mondo e della velocità con cui il cambiamento climatico sta portando il Pianeta verso la catastrofe, se non interverremo prima.
E' considerato uno dei massimi esperti al mondo di ghiaccio marino e oceani polari.
Classe 1948, inglese, ha diretto lo Scott Polar Research Institute di Cambridge dal 1987 al 1992 ed è stato docente di Fisica degli oceani e a capo del Polar Oceans Physics Group nel Dipartimento di Matematica applicata e Fisica teorica (DAMTP) dell’Università di Cambridge dal 1992 al 2015.

Di recente è apparso nel documentario finanziato da Leonardo DiCaprio "Ice on fire" per sostenere ancora una volta le sue tesi legate al surriscaldamento globale e per lanciare un segnale di allarme relativo al global warming. Un allarme spiegato nel suo libro più noto: "A Farewell to Ice" ("Addio ai ghiacci")

Esperto di oceanografia polare, iceberg, metano offshore e climate change, il docente di fisica degli oceani di Cambridge in 46 anni di ricerche ha condotto oltre 50 spedizioni polari di ricerca sul campo, compresi sei viaggi in sottomarino al Polo Nord operando ricerche sul ghiaccio, aerei, elicotteri ed è considerato un pioniere nell'uso di AUV (veicoli subacquei autonomi) .

Membro della Royal Geographical Society, dell’Accademia Finnica e dell’Arctic Institute of North America, è stato finanziato per i suoi progetti dall’Unione Europea, dall’Office of Naval Research degli Stati Uniti e da diverse fondazioni private. Ha ricevuto il Premio W.S. Bruce della Royal Society di Edimburgo, la Medaglia Polare da Sua Maestà la Regina Elisabetta II e il Premio Italgas per le Scienze Ambientali. In Italia ha insegnato dome docente dell’Università Politecnica delle Marche ad Ancona e nel mondo è stato professore negli Stati Uniti, in Giappone e in Francia.

Al momento sta conducendo ricerche sull'iterazione di onde e ghiaccio marino nell'Artico, studiando i dati satellitari, mappando la superficie e la variabilità dello spessore di ghiacci e raccogliendo dati sulle emissioni. E' autore di diverse pubblicazioni su dinamica e termodinamica del ghiaccio marino, onde, iceberg e surriscaldamento globale. È stato coordinatore dei progetti Ue nell'Artico (ESOP, GreenICE, CONVEZIONE e altri) e membro del comitato direttivo del progetto ICE-ARC. Per otto anni ha fatto parte del comitato scientifico dell'Agenzia europea dell'ambiente e del panel della National Academy of Sciences (USA).

La sua sentenza è drammatica: alla fine di questo secolo la Terra potrebbe diventare in gran parte inospitale, inabitabile. Indica nei negazionisti e nei politici somari la colpa di questo orribile destino.


https://www.amazon.it/Addio-ai-ghiacci-Rapporto-dallArtico/dp/8833928837#reader_B0778K2G6Y
c***@gmail.com
2020-09-26 18:33:54 UTC
Permalink
"LIMORTACCI, ADDIO ALLA FICA!" questa la drammtica chiusura del libro dello scienziato Peter Pan che da anni parla della fine del mondo e della velocità della luce con cui il cambiamento climatico sta portando il Pineta di Castelfusano verso la catastrofe, se non interverremo prima.
E' considerato uno dei massimi esperti al mondo di fighe marinate e di galline polari.
Kuoto!
Doctor Who
2020-09-26 18:47:14 UTC
Permalink
Post by c***@gmail.com
"LIMORTACCI, ADDIO ALLA FICA!" questa la drammtica chiusura del libro dello scienziato Peter Pan che da anni parla della fine del mondo e della velocità della luce con cui il cambiamento climatico sta portando il Pineta di Castelfusano verso la catastrofe, se non interverremo prima.
E' considerato uno dei massimi esperti al mondo di fighe marinate e di galline polari.
Kuoto!
Salviamo questo pianeta, e' l'unico con la fica !
depi...@gmail.com
2020-09-27 14:09:15 UTC
Permalink
Post by Doctor Who
Post by c***@gmail.com
"LIMORTACCI, ADDIO ALLA FICA!" questa la drammtica chiusura del libro dello scienziato Peter Pan che da anni parla della fine del mondo e della velocità della luce con cui il cambiamento climatico sta portando il Pineta di Castelfusano verso la catastrofe, se non interverremo prima.
E' considerato uno dei massimi esperti al mondo di fighe marinate e di galline polari.
Kuoto!
Salviamo questo pianeta, e' l'unico con la fica !
Save a tree eat a beaver.
ernesto
2020-09-27 12:21:11 UTC
Permalink
"LIMORTACCI, ADDIO ALLA FICA!" questa la drammtica chiusura del libro dello scienziato Peter Pan che da anni parla della fine del mondo e della velocità della luce con cui il cambiamento climatico sta portando il Pineta di Castelfusano verso la catastrofe, se non interverremo prima.
E' considerato uno dei massimi esperti al mondo di fighe marinate e di galline polari.
Il sarcasmo quando è intelligente è la quintessenza dell'intelligenza, ma quando ci si prova su una cosa tremenda come la possibile estinzione dell'umanità suona stupido e volgare.

ernesto
massivan
2020-09-27 14:19:56 UTC
Permalink
Post by ernesto
Il sarcasmo quando è intelligente è la quintessenza dell'intelligenza,
ma quando ci si prova su una cosa tremenda come la possibile estinzione
dell'umanità suona stupido e volgare.
ernesto
"massivan"

Non sanno neppure che l'ecologia e' di destra, iniziata
dal principe Ranieri e dal com. Cousteaux a fine anni '40.

Credono di sconfiggere il comunismo con l'inquinamento.
Mario Depicol
2020-09-27 15:03:11 UTC
Permalink
Post by massivan
Post by ernesto
Il sarcasmo quando è intelligente è la quintessenza dell'intelligenza,
ma quando ci si prova su una cosa tremenda come la possibile estinzione
dell'umanità suona stupido e volgare.
ernesto
"massivan"
Non sanno neppure che l'ecologia e' di destra, iniziata
dal principe Ranieri e dal com. Cousteaux a fine anni '40.
Credono di sconfiggere il comunismo con l'inquinamento.
Non ti stanchi mai di raccontatare balle, il pianeta e' molto piu' sano di oggi di 30 anni fa, fai debito ma curati (cit.) le tue bugie hanno le gambe corte.
Dott. Gennaro
2020-09-27 14:44:12 UTC
Permalink
Post by ernesto
"ADDIO AI CHIACCI, ADDIO ALLA VITA!" questa la drammtica chiusura del libro dello scienziato Peter Wadhams che da anni parla della devastante spirale in cui versano i ghiacciai del mondo e della velocità con cui il cambiamento climatico sta portando il Pianeta verso la catastrofe, se non interverremo prima.
E' considerato uno dei massimi esperti al mondo di ghiaccio marino e oceani polari.
Classe 1948, inglese, ha diretto lo Scott Polar Research Institute di Cambridge dal 1987 al 1992 ed è stato docente di Fisica degli oceani e a capo del Polar Oceans Physics Group nel Dipartimento di Matematica applicata e Fisica teorica (DAMTP) dell’Università di Cambridge dal 1992 al 2015.
Di recente è apparso nel documentario finanziato da Leonardo DiCaprio "Ice on fire" per sostenere ancora una volta le sue tesi legate al surriscaldamento globale e per lanciare un segnale di allarme relativo al global warming. Un allarme spiegato nel suo libro più noto: "A Farewell to Ice" ("Addio ai ghiacci")
Esperto di oceanografia polare, iceberg, metano offshore e climate change, il docente di fisica degli oceani di Cambridge in 46 anni di ricerche ha condotto oltre 50 spedizioni polari di ricerca sul campo, compresi sei viaggi in sottomarino al Polo Nord operando ricerche sul ghiaccio, aerei, elicotteri ed è considerato un pioniere nell'uso di AUV (veicoli subacquei autonomi) .
Membro della Royal Geographical Society, dell’Accademia Finnica e dell’Arctic Institute of North America, è stato finanziato per i suoi progetti dall’Unione Europea, dall’Office of Naval Research degli Stati Uniti e da diverse fondazioni private. Ha ricevuto il Premio W.S. Bruce della Royal Society di Edimburgo, la Medaglia Polare da Sua Maestà la Regina Elisabetta II e il Premio Italgas per le Scienze Ambientali. In Italia ha insegnato dome docente dell’Università Politecnica delle Marche ad Ancona e nel mondo è stato professore negli Stati Uniti, in Giappone e in Francia.
Al momento sta conducendo ricerche sull'iterazione di onde e ghiaccio marino nell'Artico, studiando i dati satellitari, mappando la superficie e la variabilità dello spessore di ghiacci e raccogliendo dati sulle emissioni. E' autore di diverse pubblicazioni su dinamica e termodinamica del ghiaccio marino, onde, iceberg e surriscaldamento globale. È stato coordinatore dei progetti Ue nell'Artico (ESOP, GreenICE, CONVEZIONE e altri) e membro del comitato direttivo del progetto ICE-ARC. Per otto anni ha fatto parte del comitato scientifico dell'Agenzia europea dell'ambiente e del panel della National Academy of Sciences (USA).
La sua sentenza è drammatica: alla fine di questo secolo la Terra potrebbe diventare in gran parte inospitale, inabitabile. Indica nei negazionisti e nei politici somari la colpa di questo orribile destino.
https://www.amazon.it/Addio-ai-ghiacci-Rapporto-dallArtico/dp/8833928837#reader_B0778K2G6Y
Come al solito dici stronzate: via i ghiacci, via il freddo, più evaporazione, più pioggia e agricoltura rigogliosa e più vita
ernesto
2020-09-27 16:17:17 UTC
Permalink
Post by Dott. Gennaro
Post by ernesto
"ADDIO AI CHIACCI, ADDIO ALLA VITA!" questa la drammtica chiusura del libro dello scienziato Peter Wadhams che da anni parla della devastante spirale in cui versano i ghiacciai del mondo e della velocità con cui il cambiamento climatico sta portando il Pianeta verso la catastrofe, se non interverremo prima.
E' considerato uno dei massimi esperti al mondo di ghiaccio marino e oceani polari.
Classe 1948, inglese, ha diretto lo Scott Polar Research Institute di Cambridge dal 1987 al 1992 ed è stato docente di Fisica degli oceani e a capo del Polar Oceans Physics Group nel Dipartimento di Matematica applicata e Fisica teorica (DAMTP) dell’Università di Cambridge dal 1992 al 2015.
Di recente è apparso nel documentario finanziato da Leonardo DiCaprio "Ice on fire" per sostenere ancora una volta le sue tesi legate al surriscaldamento globale e per lanciare un segnale di allarme relativo al global warming. Un allarme spiegato nel suo libro più noto: "A Farewell to Ice" ("Addio ai ghiacci")
Esperto di oceanografia polare, iceberg, metano offshore e climate change, il docente di fisica degli oceani di Cambridge in 46 anni di ricerche ha condotto oltre 50 spedizioni polari di ricerca sul campo, compresi sei viaggi in sottomarino al Polo Nord operando ricerche sul ghiaccio, aerei, elicotteri ed è considerato un pioniere nell'uso di AUV (veicoli subacquei autonomi) .
Membro della Royal Geographical Society, dell’Accademia Finnica e dell’Arctic Institute of North America, è stato finanziato per i suoi progetti dall’Unione Europea, dall’Office of Naval Research degli Stati Uniti e da diverse fondazioni private. Ha ricevuto il Premio W.S. Bruce della Royal Society di Edimburgo, la Medaglia Polare da Sua Maestà la Regina Elisabetta II e il Premio Italgas per le Scienze Ambientali. In Italia ha insegnato dome docente dell’Università Politecnica delle Marche ad Ancona e nel mondo è stato professore negli Stati Uniti, in Giappone e in Francia.
Al momento sta conducendo ricerche sull'iterazione di onde e ghiaccio marino nell'Artico, studiando i dati satellitari, mappando la superficie e la variabilità dello spessore di ghiacci e raccogliendo dati sulle emissioni. E' autore di diverse pubblicazioni su dinamica e termodinamica del ghiaccio marino, onde, iceberg e surriscaldamento globale. È stato coordinatore dei progetti Ue nell'Artico (ESOP, GreenICE, CONVEZIONE e altri) e membro del comitato direttivo del progetto ICE-ARC. Per otto anni ha fatto parte del comitato scientifico dell'Agenzia europea dell'ambiente e del panel della National Academy of Sciences (USA).
La sua sentenza è drammatica: alla fine di questo secolo la Terra potrebbe diventare in gran parte inospitale, inabitabile. Indica nei negazionisti e nei politici somari la colpa di questo orribile destino.
https://www.amazon.it/Addio-ai-ghiacci-Rapporto-dallArtico/dp/8833928837#reader_B0778K2G6Y
Come al solito dici stronzate: via i ghiacci, via il freddo, più evaporazione, più pioggia e agricoltura rigogliosa e più vita
Come al solito tu non sai leggere, se leggi non capisci. Non io, ma uno dei massimi esperti al mondo di ghiaccio marino e oceani polari.
che ha diretto lo Scott Polar Research Institute di Cambridge dal 1987 al 1992 ed è stato docente di Fisica degli oceani e a capo del Polar Oceans Physics Group nel Dipartimento di Matematica applicata e Fisica teorica (DAMTP) dell’Università di Cambridge dal 1992 al 2015.!!!!

Come spiega dettagliatamente ( ma come io sapevo bene avendo letto la tesi di dottorato in Fisica di mia nuora) la scomparsa dei ghiacci significa un aumento di temperatura di 4 gradi il che porterà allo scioglimento dei GAS IDRATI (non sto a spiegarti che siono!) e la liberazione di milioni di tonnellate di metano nell'atmosfera che darà il via a un ciclo di riscaldamento mortale per l'Uomo.
Se non sai leggere, fattelo spiegare da qualcuno.

e
c***@gmail.com
2020-09-27 16:43:03 UTC
Permalink
Post by ernesto
Post by Dott. Gennaro
Post by ernesto
"ADDIO AI CHIACCI, ADDIO ALLA VITA!" questa la drammtica chiusura del libro dello scienziato Peter Wadhams che da anni parla della devastante spirale in cui versano i ghiacciai del mondo e della velocità con cui il cambiamento climatico sta portando il Pianeta verso la catastrofe, se non interverremo prima.
E' considerato uno dei massimi esperti al mondo di ghiaccio marino e oceani polari.
Classe 1948, inglese, ha diretto lo Scott Polar Research Institute di Cambridge dal 1987 al 1992 ed è stato docente di Fisica degli oceani e a capo del Polar Oceans Physics Group nel Dipartimento di Matematica applicata e Fisica teorica (DAMTP) dell’Università di Cambridge dal 1992 al 2015.
Di recente è apparso nel documentario finanziato da Leonardo DiCaprio "Ice on fire" per sostenere ancora una volta le sue tesi legate al surriscaldamento globale e per lanciare un segnale di allarme relativo al global warming. Un allarme spiegato nel suo libro più noto: "A Farewell to Ice" ("Addio ai ghiacci")
Esperto di oceanografia polare, iceberg, metano offshore e climate change, il docente di fisica degli oceani di Cambridge in 46 anni di ricerche ha condotto oltre 50 spedizioni polari di ricerca sul campo, compresi sei viaggi in sottomarino al Polo Nord operando ricerche sul ghiaccio, aerei, elicotteri ed è considerato un pioniere nell'uso di AUV (veicoli subacquei autonomi) .
Membro della Royal Geographical Society, dell’Accademia Finnica e dell’Arctic Institute of North America, è stato finanziato per i suoi progetti dall’Unione Europea, dall’Office of Naval Research degli Stati Uniti e da diverse fondazioni private. Ha ricevuto il Premio W.S. Bruce della Royal Society di Edimburgo, la Medaglia Polare da Sua Maestà la Regina Elisabetta II e il Premio Italgas per le Scienze Ambientali. In Italia ha insegnato dome docente dell’Università Politecnica delle Marche ad Ancona e nel mondo è stato professore negli Stati Uniti, in Giappone e in Francia.
Al momento sta conducendo ricerche sull'iterazione di onde e ghiaccio marino nell'Artico, studiando i dati satellitari, mappando la superficie e la variabilità dello spessore di ghiacci e raccogliendo dati sulle emissioni. E' autore di diverse pubblicazioni su dinamica e termodinamica del ghiaccio marino, onde, iceberg e surriscaldamento globale. È stato coordinatore dei progetti Ue nell'Artico (ESOP, GreenICE, CONVEZIONE e altri) e membro del comitato direttivo del progetto ICE-ARC. Per otto anni ha fatto parte del comitato scientifico dell'Agenzia europea dell'ambiente e del panel della National Academy of Sciences (USA).
La sua sentenza è drammatica: alla fine di questo secolo la Terra potrebbe diventare in gran parte inospitale, inabitabile. Indica nei negazionisti e nei politici somari la colpa di questo orribile destino.
https://www.amazon.it/Addio-ai-ghiacci-Rapporto-dallArtico/dp/8833928837#reader_B0778K2G6Y
Come al solito dici stronzate: via i ghiacci, via il freddo, più evaporazione, più pioggia e agricoltura rigogliosa e più vita
Come al solito tu non sai leggere, se leggi non capisci. Non io, ma uno dei massimi esperti al mondo di ghiaccio marino e oceani polari.
che ha diretto lo Scott Polar Research Institute di Cambridge dal 1987 al 1992 ed è stato docente di Fisica degli oceani e a capo del Polar Oceans Physics Group nel Dipartimento di Matematica applicata e Fisica teorica (DAMTP) dell’Università di Cambridge dal 1992 al 2015.!!!!
Come spiega dettagliatamente ( ma come io sapevo bene avendo letto la tesi di dottorato in Fisica di mia nuora) la scomparsa dei ghiacci significa un aumento di temperatura di 4 gradi il che porterà allo scioglimento dei GAS IDRATI (non sto a spiegarti che siono!) e la liberazione di milioni di tonnellate di metano nell'atmosfera che darà il via a un ciclo di riscaldamento mortale per l'Uomo.
Se non sai leggere, fattelo spiegare da qualcuno.
e
sono alla 258 fine del monto su internet ...

sono sicuro che sorpasserò le 1000 :-)

e lallo
ernesto
2020-09-27 16:49:03 UTC
Permalink
Come spiega dettagliatamente ( ma come io sapevo bene avendo letto la tesi di dottorato in Fisica di mia nuora) la scomparsa dei ghiacci significa un aumento di temperatura di 4 gradi il che porterà allo scioglimento dei GAS IDRATI (non sto a spiegarti che siono!) e la liberazione di milioni di tonnellate di metano nell'atmosfera che darà il via a un ciclo di riscaldamento mortale per l'Uomo.
Se non sai leggere, fattelo spiegare da qualcuno.

e
sono alla 258 fine del monto su internet ...
sono sicuro che sorpasserò le 1000 :-)
e lallo
Confondere le cialtronerie con la scienza è tipico degli ignoranti,
c'è solo da sperare che la maggioranza della gente non sia come te altrimenti... lallo!
;-))

e
c***@gmail.com
2020-09-27 17:07:15 UTC
Permalink
Post by ernesto
Come spiega dettagliatamente ( ma come io sapevo bene avendo letto la tesi di dottorato in Fisica di mia nuora) la scomparsa dei ghiacci significa un aumento di temperatura di 4 gradi il che porterà allo scioglimento dei GAS IDRATI (non sto a spiegarti che siono!) e la liberazione di milioni di tonnellate di metano nell'atmosfera che darà il via a un ciclo di riscaldamento mortale per l'Uomo.
Se non sai leggere, fattelo spiegare da qualcuno.
e
sono alla 258 fine del monto su internet ...
sono sicuro che sorpasserò le 1000 :-)
e lallo
Confondere le cialtronerie con la scienza è tipico degli ignoranti,
c'è solo da sperare che la maggioranza della gente non sia come te altrimenti... lallo!
ernè la maggioranza della gente è come me : se ne fotte della fine del monto ... e accade da migliaia di anni :-) ....
la fine è solo per cazzari come te

E LALLO
Doctor Who
2020-09-27 17:08:40 UTC
Permalink
Post by c***@gmail.com
Post by ernesto
Come spiega dettagliatamente ( ma come io sapevo bene avendo letto la tesi di dottorato in Fisica di mia nuora) la scomparsa dei ghiacci significa un aumento di temperatura di 4 gradi il che porterà allo scioglimento dei GAS IDRATI (non sto a spiegarti che siono!) e la liberazione di milioni di tonnellate di metano nell'atmosfera che darà il via a un ciclo di riscaldamento mortale per l'Uomo.
Se non sai leggere, fattelo spiegare da qualcuno.
e
sono alla 258 fine del monto su internet ...
sono sicuro che sorpasserò le 1000 :-)
e lallo
Confondere le cialtronerie con la scienza è tipico degli ignoranti,
c'è solo da sperare che la maggioranza della gente non sia come te altrimenti... lallo!
ernè la maggioranza della gente è come me : se ne fotte della fine del monto ... e accade da migliaia di anni :-) ....
la fine è solo per cazzari come te
E LALLO
erne' se il mondo finisse ora non ci sarebbe scampo, stattene tranquillo
e vivi

Loading...