Discussione:
L'albergo in cui stanno, a Toscolano Maderno sul Lago di garda, non gli piace.
(troppo vecchio per rispondere)
Filippo Giustiniani
2018-08-12 16:37:42 UTC
Permalink
Anzi è "una me***" in cui sono "stufi di stare". E per questo 35
immigrati richiedenti asilo, tutti maschi tra i 20 e i 30 anni, hanno
appeso uno striscione fuori dall'hotel "Tre lampioni".

Protesta alla quale ha fatto seguito la risposta della Lega. Per Paolo
Grimoldi, deputato della Lega e segretario della Lega Lombarda, "i
richiedenti asilo, tutti giovanotti tra i 20 e i 35 anni, che oggi
hanno inscenato una protesta nel bresciano, sul Garda, a Toscolano
Maderno perché l'hotel dove sono ospitati non è di loro gradimento,
possono togliere il disturbo e tornarsene a casa loro. L'hotel a loro
dire è sporco? A vent'anni possono prendere una ramazza e uno straccio
e pulirlo loro al posto che scendere in strada e protestare. Ma nessun
problema, accontentiamoli, che siano espulsi subito e rispediti a casa
loro, tanto nessuno di loro scappa da guerre e possono essere
rimpatriati".


Loading Image...
piròlo
2018-08-12 21:50:42 UTC
Permalink
Anzi è "una me***" in cui sono "stufi di stare". E per questo 35 immigrati
richiedenti asilo, tutti maschi tra i 20 e i 30 anni, hanno appeso uno
striscione fuori dall'hotel "Tre lampioni".
Protesta alla quale ha fatto seguito la risposta della Lega. Per Paolo
Grimoldi, deputato della Lega e segretario della Lega Lombarda, "i
richiedenti asilo, tutti giovanotti tra i 20 e i 35 anni, che oggi hanno
inscenato una protesta nel bresciano, sul Garda, a Toscolano Maderno perché
l'hotel dove sono ospitati non è di loro gradimento, possono togliere il
disturbo e tornarsene a casa loro. L'hotel a loro dire è sporco? A vent'anni
possono prendere una ramazza e uno straccio e pulirlo loro al posto che
scendere in strada e protestare. Ma nessun problema, accontentiamoli, che
siano espulsi subito e rispediti a casa loro, tanto nessuno di loro scappa da
guerre e possono essere rimpatriati".
https://www.liberoquotidiano.it/resizer/610/-1/true/1534090490825.jpg--immigrati__la_clamorosa_protesta_nell_hotel_sul_lago_di_garda___stufi_di_questo_porto_di_me____.jpg?1534090575000
Le magagne dell'accoglienza: così fallisce il "modello Riace"

Rimborsi sospetti, mancanza di contratti e malumori dei migranti: gli
ispettori del Viminale bocciano il progetto Sprar

E venne il giorno in cui il sindaco di Riace, Mimmo Lucano, paladino
dell’accoglienza sfrenata, appese la fascia al chiodo.

Michel Dessì

Loading...