Discussione:
Fattura elettronica: rivoluzione o flop annunciato?
(troppo vecchio per rispondere)
tattoo
2018-12-30 14:20:37 UTC
Permalink
L’Italia ha alti livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a
cascata, dell’Irpef e dell’Ires. La fattura elettronica consegna al
fisco informazioni che aiutano a contrastarla. Ma solo se
l’amministrazione è effettivamente capace di utilizzarle.

Costi da fatturazione elettronica

L’introduzione dell’obbligo di emissione della fattura elettronica dal
1° gennaio 2019 sta creando in molti contribuenti e intermediari una
sensazione che non è eccessivo definire di panico. La combinazione di
istruzioni complesse, informazioni mancanti, adempimenti e costi da
sostenere è notevole, e la loro percezione è ancora peggiore.

L’amministrazione finanziaria si sforza di tranquilizzare i contribuenti
e decide interventi concreti – dalla possibilità di emissione fino al
momento della liquidazione dell’imposta senza sanzioni, agli incentivi
fiscali per l’adozione delle innovazioni tecnologiche fino a vere e
proprie esclusioni dall’applicazione dell’obbligo. Ma è difficile, oggi,
non ipotizzare che l’applicazione della norma abbia comportato e
comporterà, per usare un’espressione accademica e un po’ eufemistica,
notevoli costi di adempimento privati – a carico dei contribuenti – e
ingenti costi pubblici – a carico dell’amministrazione finanziaria.

È quindi lecito porsi la domanda se con questi costi, i benefici saranno
giustificati. La risposta implicherebbe di prendere in considerazione
(almeno) due aspetti: la maggiore efficienza dei processi di
organizzazione e gestione digitalizzati rispetto a quelli
analogico/cartacei (sia per i contribuenti sia per l’amministrazione
finanziaria) e gli impatti positivi sulla riduzione dell’evasione
fiscale. Qui ci occupiamo solo del secondo aspetto.

Uno strumento contro l’evasione?

L’idea di fondo è piuttosto intuitiva. L’Italia è caratterizzata da
elevati livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a cascata,
dell’Irpef e dell’Ires. L’evasione dell’Iva è particolarmente forte “a
valle”, ovvero nelle transazioni B2C (tra impresa e consumatore), ma si
origina spesso “a monte”, nelle transazioni B2B (tra imprese). A sua
volta, l’evasione nelle transazioni B2B può avvenire con il consenso di
entrambe le parti – venditore e compratore – oppure senza consenso. In
quest’ultimo caso, emerge dal disallineamento degli importi dichiarati
dal fornitore e dal cliente, che però possono dipendere anche da
semplici e innocui errori. Se l’amministrazione finanziaria individua
tempestivamente il disallineamento, può intercettarlo e agire in modo
preventivo, suggerendo la correzione dell’errore o dissuadendo il
contribuente dall’evasione. Il ragionamento è quindi simile a quello già
proposto a giustificazione del cosiddetto spesometro: il tentativo è
quello di ricostruire una sorta di matrice generale degli scambi B2B
identificando tutte le celle delle matrice in cui c’è qualcosa di
anomalo e poi costruire un dialogo tra amministrazione e contribuente
per capire se quell’anomalia sussiste davvero e se è frutto di errore o
di evasione.

Il salto di qualità compiuto nel passaggio dallo spesometro alla fattura
elettronica è dovuto alla certezza: la fattura è un documento contabile
vincolante, i dati comunicati ai fini dello spesometro sono un semplice
adempimento fiscale spesso compiuto con leggerezza; alla tempestività:
dell’informazione fornita: lo spesometro veniva inviato vari mesi dopo
la chiusura del periodo fiscale, la fattura elettronica va trasmessa
entro il periodo di liquidazione dell’Iva infrannuale; nonché alla sua
completezza: la fattura contiene una serie di dati in più rispetto allo
spesometro.

Il contribuente evasore dovrebbe essere dissuaso dal fatto di sapere che
l’informazione manipolata che sta trasmettendo viene incrociata in tempo
quasi reale con l’informazione vera (o meno manipolata) trasmessa dalla
controparte. Ma è evidente che l’effetto spontaneo è limitato perché se
il contribuente evasore si rende conto che l’amministrazione finanziaria
acquisisce i dati dalla controparte, ma poi non li utilizza in alcun
modo, non cambierà i propri comportamenti, o lo farà solo
temporaneamente. Inoltre, il contribuente potrebbe essere spinto a
reagire cambiando il proprio comportamento e concordando un livello di
evasione con la controparte: la trasformazione dell’evasione senza
consenso in evasione con consenso renderebbe l’operazione quasi del
tutto inutile (quasi, perché parte dell’Iva precedentemente evasa lungo
la catena di produzione e scambio del bene potrebbe essere in questo
modo riassorbita).

Diventa quindi evidente che l’utilità effettiva della riforma, ai fini
del contrasto dell’evasione, dipende in modo cruciale dalle capacità
dell’amministrazione di usare attivamente le informazioni, il che
implica una notevole capacità di gestione e analisi dei comportamenti,
in cui bisogna distinguere gli errori dalla volontà evasiva.

Si tratta di una sfida notevole per l’Agenzia delle entrate che solo ora
inizia a riassorbire parte del personale perso dopo la sentenza della
Corte costituzionale che ha tolto le funzioni dirigenziali a centinaia
di funzionari. Inoltre, l’Agenzia potrebbe ulteriormente risentire del
blocco delle assunzioni nelle pubbliche amministrazioni per il 2019 che
sembra essere stato inserito nel maxiemendamento alla legge di bilancio
in approvazione in queste ore. Il blocco potrebbe impedire all’Agenzia
di acquisire quelle nuove competenze (informatici, analisti di dati,
statistici) che sono indispensabili per usare concretamente questi dati.
Né è ancora chiaro quali possibilità di uso dei dati verranno consentite
all’Agenzia dal garante della privacy: se le informazioni aggiuntive
rispetto allo spesometro non dovessero essere utilizzabili, buona parte
della carica innovativa verrebbe persa.

Come si vede siamo a un bivio tra una riforma epocale e un possibile
fallimento che tornerebbe indietro come un boomerang ad affossare le
possibilità di adottare anche in Italia le strategie più avanzate nel
contrasto dell’evasione.
Dott. Salvini (immortale)
2018-12-30 15:03:45 UTC
Permalink
Post by tattoo
L’Italia ha alti livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a
cascata, dell’Irpef e dell’Ires. La fattura elettronica consegna al
fisco informazioni che aiutano a contrastarla. Ma solo se
l’amministrazione è effettivamente capace di utilizzarle.
Costi da fatturazione elettronica
affossare le
possibilità di adottare anche in Italia le strategie più avanzate nel
contrasto dell’evasione.
CI SONO SOLO 3 DATI CERTI IN QUESTA PUTTANATA:
1) SOLO 3 PAESI SUL PIANETA LA UTILIZZANO, E GUARDACASO SIONO PAESI CON LE PEZZE AL CULO.

2) CI SARANNO COSTI AGGIUNTIVI PER TUTTE LE IMPRESE, SOPRATUTTO PICCOLE CHE NON HANNO PERSONALE INMTERNO ADDETTO A SEGUIRE STA ROBA E DOVRANNO AFFIDARSI A PROFESSIONISTI, BEL COLPO, AUMENTO DI SPESA PER ADEMPIERE AGLI OBBLIGHI FISCALI, MOLTO INTELLIGENTE.

3) CI SARà UN LEGGERISSIMO CAMBIAMENTO NEL METODO DI EVASIONE FISCALE, PRIMA UNO GETTAVA LA FATTURA, ORA SI CONCORDERà DI NON EMETTERLA E BUONANOTTE, il che comporterà un aumento di evasione nel b2b.
NON DOVESSE ACCADERE, IL CHE è RIDICOLO ANCHE SOLO DA PENSARE, UNA MAREA DI AZIENDE, CHE CON L'INSOSTENIBILE PRESSIOME FISCALE ODIERNA SENZA EVASIONE CHIUDEREBBERO, CHIUDERANNO O ANDRANNO ALL'ESTERO.


IN SINTESI, STA ROBA A BOCCE FERME, E CIOè SENZA UNA PREVENTIVA RIDUZIONE IMPORTANTE DI ALMENO 7-8 PUNTI DI PRESSIONE FISCALE, E' UNA CAGATA PAZZESCA A 360 GRADI, CHE AUMENTA I COSTI E PROBABILMENTE RAFFINA I METODI DI EVASIONE.
E nella migliore delle ipotesi, aumenta i prezzi al consumatore finale, visto che ad esempio io ma certamente TUTTI, scaricheranno l'aggravio sul prezzp-prodotto.
Serenamente

l'immortale
Filippo Giustiniani
2018-12-30 15:06:49 UTC
Permalink
Post by Dott. Salvini (immortale)
Post by tattoo
L’Italia ha alti livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a
cascata, dell’Irpef e dell’Ires. La fattura elettronica consegna al
fisco informazioni che aiutano a contrastarla. Ma solo se
l’amministrazione è effettivamente capace di utilizzarle.
Costi da fatturazione elettronica
affossare le
possibilità di adottare anche in Italia le strategie più avanzate nel
contrasto dell’evasione.
1) SOLO 3 PAESI SUL PIANETA LA UTILIZZANO, E GUARDACASO SIONO PAESI CON LE PEZZE AL CULO.
2) CI SARANNO COSTI AGGIUNTIVI PER TUTTE LE IMPRESE, SOPRATUTTO PICCOLE CHE
NON HANNO PERSONALE INMTERNO ADDETTO A SEGUIRE STA ROBA E DOVRANNO AFFIDARSI
A PROFESSIONISTI, BEL COLPO, AUMENTO DI SPESA PER ADEMPIERE AGLI OBBLIGHI
FISCALI, MOLTO INTELLIGENTE.
3) CI SARà UN LEGGERISSIMO CAMBIAMENTO NEL METODO DI EVASIONE FISCALE, PRIMA
UNO GETTAVA LA FATTURA, ORA SI CONCORDERà DI NON EMETTERLA E BUONANOTTE, il
che comporterà un aumento di evasione nel b2b. NON DOVESSE ACCADERE, IL CHE è
RIDICOLO ANCHE SOLO DA PENSARE, UNA MAREA DI AZIENDE, CHE CON L'INSOSTENIBILE
PRESSIOME FISCALE ODIERNA SENZA EVASIONE CHIUDEREBBERO, CHIUDERANNO O
ANDRANNO ALL'ESTERO.
IN SINTESI, STA ROBA A BOCCE FERME, E CIOè SENZA UNA PREVENTIVA RIDUZIONE
IMPORTANTE DI ALMENO 7-8 PUNTI DI PRESSIONE FISCALE, E' UNA CAGATA PAZZESCA A
360 GRADI, CHE AUMENTA I COSTI E PROBABILMENTE RAFFINA I METODI DI EVASIONE.
E nella migliore delle ipotesi, aumenta i prezzi al consumatore finale, visto
che ad esempio io ma certamente TUTTI, scaricheranno l'aggravio sul
prezzp-prodotto. Serenamente
l'immortale
Inoltre ci sarà un tonfo clamoroso sul gettito IVA

Se concordi il nero, l'IVA non esiste più
Dott. Salvini (immortale)
2018-12-30 15:14:13 UTC
Permalink
Post by Filippo Giustiniani
Post by Dott. Salvini (immortale)
Post by tattoo
L’Italia ha alti livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a
cascata, dell’Irpef e dell’Ires. La fattura elettronica consegna al
fisco informazioni che aiutano a contrastarla. Ma solo se
l’amministrazione è effettivamente capace di utilizzarle.
Costi da fatturazione elettronica
affossare le
possibilità di adottare anche in Italia le strategie più avanzate nel
contrasto dell’evasione.
1) SOLO 3 PAESI SUL PIANETA LA UTILIZZANO, E GUARDACASO SIONO PAESI CON LE
PEZZE AL CULO.
2) CI SARANNO COSTI AGGIUNTIVI PER TUTTE LE IMPRESE, SOPRATUTTO PICCOLE CHE
NON HANNO PERSONALE INMTERNO ADDETTO A SEGUIRE STA ROBA E DOVRANNO AFFIDARSI
A PROFESSIONISTI, BEL COLPO, AUMENTO DI SPESA PER ADEMPIERE AGLI OBBLIGHI
FISCALI, MOLTO INTELLIGENTE.
3) CI SARà UN LEGGERISSIMO CAMBIAMENTO NEL METODO DI EVASIONE FISCALE, PRIMA
UNO GETTAVA LA FATTURA, ORA SI CONCORDERà DI NON EMETTERLA E BUONANOTTE, il
che comporterà un aumento di evasione nel b2b. NON DOVESSE ACCADERE, IL CHE è
RIDICOLO ANCHE SOLO DA PENSARE, UNA MAREA DI AZIENDE, CHE CON L'INSOSTENIBILE
PRESSIOME FISCALE ODIERNA SENZA EVASIONE CHIUDEREBBERO, CHIUDERANNO O
ANDRANNO ALL'ESTERO.
IN SINTESI, STA ROBA A BOCCE FERME, E CIOè SENZA UNA PREVENTIVA RIDUZIONE
IMPORTANTE DI ALMENO 7-8 PUNTI DI PRESSIONE FISCALE, E' UNA CAGATA PAZZESCA A
360 GRADI, CHE AUMENTA I COSTI E PROBABILMENTE RAFFINA I METODI DI EVASIONE.
E nella migliore delle ipotesi, aumenta i prezzi al consumatore finale, visto
che ad esempio io ma certamente TUTTI, scaricheranno l'aggravio sul
prezzp-prodotto. Serenamente
l'immortale
Inoltre ci sarà un tonfo clamoroso sul gettito IVA
Se concordi il nero, l'IVA non esiste più
e' probabile.
E SE L'ANTENNISTA VA DA CIPPUTI IN CASSA INTEGRAZIONE, E GLI DICE SENTAAAAAAAAA.... FA 150 EURO PIù IVA CON FATTURA O 140 SENZAAAAAAAA.....
che dirà cipputi???????
:-)))))))))

L'IMMORTALE
Filippo Giustiniani
2018-12-30 16:15:50 UTC
Permalink
Post by Dott. Salvini (immortale)
Post by Filippo Giustiniani
Post by Dott. Salvini (immortale)
Post by tattoo
L’Italia ha alti livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a
cascata, dell’Irpef e dell’Ires. La fattura elettronica consegna al
fisco informazioni che aiutano a contrastarla. Ma solo se
l’amministrazione è effettivamente capace di utilizzarle.
Costi da fatturazione elettronica
affossare le
possibilità di adottare anche in Italia le strategie più avanzate nel
contrasto dell’evasione.
1) SOLO 3 PAESI SUL PIANETA LA UTILIZZANO, E GUARDACASO SIONO PAESI CON LE
PEZZE AL CULO.
2) CI SARANNO COSTI AGGIUNTIVI PER TUTTE LE IMPRESE, SOPRATUTTO PICCOLE CHE
NON HANNO PERSONALE INMTERNO ADDETTO A SEGUIRE STA ROBA E DOVRANNO
AFFIDARSI A PROFESSIONISTI, BEL COLPO, AUMENTO DI SPESA PER ADEMPIERE AGLI
OBBLIGHI FISCALI, MOLTO INTELLIGENTE.
3) CI SARà UN LEGGERISSIMO CAMBIAMENTO NEL METODO DI EVASIONE FISCALE,
PRIMA UNO GETTAVA LA FATTURA, ORA SI CONCORDERà DI NON EMETTERLA E
BUONANOTTE, il che comporterà un aumento di evasione nel b2b. NON DOVESSE
ACCADERE, IL CHE è RIDICOLO ANCHE SOLO DA PENSARE, UNA MAREA DI AZIENDE,
CHE CON L'INSOSTENIBILE PRESSIOME FISCALE ODIERNA SENZA EVASIONE
CHIUDEREBBERO, CHIUDERANNO O ANDRANNO ALL'ESTERO.
IN SINTESI, STA ROBA A BOCCE FERME, E CIOè SENZA UNA PREVENTIVA RIDUZIONE
IMPORTANTE DI ALMENO 7-8 PUNTI DI PRESSIONE FISCALE, E' UNA CAGATA PAZZESCA
A 360 GRADI, CHE AUMENTA I COSTI E PROBABILMENTE RAFFINA I METODI DI
EVASIONE. E nella migliore delle ipotesi, aumenta i prezzi al consumatore
finale, visto che ad esempio io ma certamente TUTTI, scaricheranno
l'aggravio sul prezzp-prodotto. Serenamente
l'immortale
Inoltre ci sarà un tonfo clamoroso sul gettito IVA
Se concordi il nero, l'IVA non esiste più
e' probabile.
E SE L'ANTENNISTA VA DA CIPPUTI IN CASSA INTEGRAZIONE, E GLI DICE
SENTAAAAAAAAA.... FA 150 EURO PIù IVA CON FATTURA O 140 SENZAAAAAAAA..... che
dirà cipputi??????? :-)))))))))
L'IMMORTALE
IO lavoro quasi esclusivamente con società estere

Agenzia delle Entrate numero 13/E del 02.07.2018 par. 1.2 ultimo
capoverso. (Leggasi: i forfettari non devono comunicare i dati delle
operazioni internazionali). lol lol
Cosentino
2018-12-30 16:03:53 UTC
Permalink
Post by Dott. Salvini (immortale)
L’Italia ha alti livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a
cascata, dell’Irpef e dell’Ires. La fattura elettronica consegna al
fisco informazioni che aiutano a contrastarla. Ma solo se
l’amministrazione Ú effettivamente capace di utilizzarle.
Costi da fatturazione elettronica
affossare le
possibilità di adottare anche in Italia le strategie più avanzate nel
contrasto dell’evasione.
1) SOLO 3 PAESI SUL PIANETA LA UTILIZZANO, E GUARDACASO SIONO PAESI CON LE PEZZE AL CULO.
2) CI SARANNO COSTI AGGIUNTIVI PER TUTTE LE IMPRESE, SOPRATUTTO PICCOLE
CHE NON HANNO PERSONALE INMTERNO ADDETTO A SEGUIRE STA ROBA E DOVRANNO
AFFIDARSI A PROFESSIONISTI, BEL COLPO, AUMENTO DI SPESA PER ADEMPIERE AGLI
OBBLIGHI FISCALI, MOLTO INTELLIGENTE.
Post by Dott. Salvini (immortale)
3) CI SARà UN LEGGERISSIMO CAMBIAMENTO NEL METODO DI EVASIONE FISCALE,
PRIMA UNO GETTAVA LA FATTURA, ORA SI CONCORDERà DI NON EMETTERLA E
BUONANOTTE, il che comporterà un aumento di evasione nel b2b.
Post by Dott. Salvini (immortale)
NON DOVESSE ACCADERE, IL CHE Ú RIDICOLO ANCHE SOLO DA PENSARE, UNA
MAREA DI AZIENDE, CHE CON L'INSOSTENIBILE PRESSIOME FISCALE ODIERNA SENZA
EVASIONE CHIUDEREBBERO, CHIUDERANNO O ANDRANNO ALL'ESTERO.
Post by Dott. Salvini (immortale)
IN SINTESI, STA ROBA A BOCCE FERME, E CIOÚ SENZA UNA PREVENTIVA
RIDUZIONE IMPORTANTE DI ALMENO 7-8 PUNTI DI PRESSIONE FISCALE, E' UNA
CAGATA PAZZESCA A 360 GRADI, CHE AUMENTA I COSTI E PROBABILMENTE RAFFINA I
METODI DI EVASIONE.
Post by Dott. Salvini (immortale)
E nella migliore delle ipotesi, aumenta i prezzi al consumatore finale,
visto che ad esempio io ma certamente TUTTI, scaricheranno l'aggravio sul
prezzp-prodotto.

Il gialloverdi blu metteranno a posto "tutte cose", adesso c'è il Gobberno
del cammbiammento e tutto va a posto, o no?
--
Questo messaggio e' frutto di fantasia e non deve essere
collegato a persone o a fatti reali. Serve solo come spunto
di riflessione.
tattoo
2018-12-30 17:57:34 UTC
Permalink
Post by Dott. Salvini (immortale)
Post by tattoo
L’Italia ha alti livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a
cascata, dell’Irpef e dell’Ires. La fattura elettronica consegna al
fisco informazioni che aiutano a contrastarla. Ma solo se
l’amministrazione è effettivamente capace di utilizzarle.
Costi da fatturazione elettronica
affossare le
possibilità di adottare anche in Italia le strategie più avanzate nel
contrasto dell’evasione.
1) SOLO 3 PAESI SUL PIANETA LA UTILIZZANO, E GUARDACASO SIONO PAESI CON LE PEZZE AL CULO.
2) CI SARANNO COSTI AGGIUNTIVI PER TUTTE LE IMPRESE, SOPRATUTTO PICCOLE CHE NON HANNO PERSONALE INMTERNO ADDETTO A SEGUIRE STA ROBA E DOVRANNO AFFIDARSI A PROFESSIONISTI, BEL COLPO, AUMENTO DI SPESA PER ADEMPIERE AGLI OBBLIGHI FISCALI, MOLTO INTELLIGENTE.
3) CI SARà UN LEGGERISSIMO CAMBIAMENTO NEL METODO DI EVASIONE FISCALE, PRIMA UNO GETTAVA LA FATTURA, ORA SI CONCORDERà DI NON EMETTERLA E BUONANOTTE, il che comporterà un aumento di evasione nel b2b.
NON DOVESSE ACCADERE, IL CHE è RIDICOLO ANCHE SOLO DA PENSARE, UNA MAREA DI AZIENDE, CHE CON L'INSOSTENIBILE PRESSIOME FISCALE ODIERNA SENZA EVASIONE CHIUDEREBBERO, CHIUDERANNO O ANDRANNO ALL'ESTERO.
IN SINTESI, STA ROBA A BOCCE FERME, E CIOè SENZA UNA PREVENTIVA RIDUZIONE IMPORTANTE DI ALMENO 7-8 PUNTI DI PRESSIONE FISCALE, E' UNA CAGATA PAZZESCA A 360 GRADI, CHE AUMENTA I COSTI E PROBABILMENTE RAFFINA I METODI DI EVASIONE.
E nella migliore delle ipotesi, aumenta i prezzi al consumatore finale, visto che ad esempio io ma certamente TUTTI, scaricheranno l'aggravio sul prezzp-prodotto.
Serenamente
l'immortale
Tutta roba che fa trend filosofico sull'onestà applicata a gli
altri...ma vuoi ch eun piccolo artigiano che paga già tasse a non finire
con questo aggeggio elettronico fatto di codici , password, firme
digitali si meta a perdere ancora del tempo dietro le virgole per
pagare ancora di più?? ma andiamo....solo degli svalvolati pensano di
sconfiggere il nero...tieni presente che è proprio il nero quello che
tiene in piedi il paese...

IL percorso della fattura sarebbe; farsi "dare una pec certificata,
girarla all' agenzia delle entrate con il tuo indirizzo ...quando è
tutto inserito nel server ti fai la tua fattura con i codici del
debitore , questa arriverà all'agenzia che controllerà se è tutto posto,
( se non è in regola o ti torna indietro oppure somma la multa con la
denuncia dei redditi ) , poi chiuso l'inghippo inserirànno i tuoi dati e
quelli del creditore, e ri-spedirà in regola l'agognata fattura al
creditore sperando che questi non sia in rosso in banca....;-) ( questi
i casi estremi)

A me par di aver capito questo.

Tu conosci i veneti??? ;-)
Dott. Salvini (immortale)
2018-12-31 07:50:55 UTC
Permalink
Post by tattoo
Post by Dott. Salvini (immortale)
Post by tattoo
L’Italia ha alti livelli di evasione, in particolare dell’Iva e, a
cascata, dell’Irpef e dell’Ires. La fattura elettronica consegna al
fisco informazioni che aiutano a contrastarla. Ma solo se
l’amministrazione è effettivamente capace di utilizzarle.
Costi da fatturazione elettronica
affossare le
possibilità di adottare anche in Italia le strategie più avanzate nel
contrasto dell’evasione.
1) SOLO 3 PAESI SUL PIANETA LA UTILIZZANO, E GUARDACASO SIONO PAESI CON LE PEZZE AL CULO.
2) CI SARANNO COSTI AGGIUNTIVI PER TUTTE LE IMPRESE, SOPRATUTTO PICCOLE CHE NON HANNO PERSONALE INMTERNO ADDETTO A SEGUIRE STA ROBA E DOVRANNO AFFIDARSI A PROFESSIONISTI, BEL COLPO, AUMENTO DI SPESA PER ADEMPIERE AGLI OBBLIGHI FISCALI, MOLTO INTELLIGENTE.
3) CI SARà UN LEGGERISSIMO CAMBIAMENTO NEL METODO DI EVASIONE FISCALE, PRIMA UNO GETTAVA LA FATTURA, ORA SI CONCORDERà DI NON EMETTERLA E BUONANOTTE, il che comporterà un aumento di evasione nel b2b.
NON DOVESSE ACCADERE, IL CHE è RIDICOLO ANCHE SOLO DA PENSARE, UNA MAREA DI AZIENDE, CHE CON L'INSOSTENIBILE PRESSIOME FISCALE ODIERNA SENZA EVASIONE CHIUDEREBBERO, CHIUDERANNO O ANDRANNO ALL'ESTERO.
IN SINTESI, STA ROBA A BOCCE FERME, E CIOè SENZA UNA PREVENTIVA RIDUZIONE IMPORTANTE DI ALMENO 7-8 PUNTI DI PRESSIONE FISCALE, E' UNA CAGATA PAZZESCA A 360 GRADI, CHE AUMENTA I COSTI E PROBABILMENTE RAFFINA I METODI DI EVASIONE.
E nella migliore delle ipotesi, aumenta i prezzi al consumatore finale, visto che ad esempio io ma certamente TUTTI, scaricheranno l'aggravio sul prezzp-prodotto.
Serenamente
l'immortale
Tutta roba che fa trend filosofico sull'onestà applicata a gli
altri...ma vuoi ch eun piccolo artigiano che paga già tasse a non finire
con questo aggeggio elettronico fatto di codici , password, firme
digitali si meta a perdere ancora del tempo dietro le virgole per
pagare ancora di più?? ma andiamo....solo degli svalvolati pensano di
sconfiggere il nero...tieni presente che è proprio il nero quello che
tiene in piedi il paese...
IL percorso della fattura sarebbe; farsi "dare una pec certificata,
girarla all' agenzia delle entrate con il tuo indirizzo ...quando è
tutto inserito nel server ti fai la tua fattura con i codici del
debitore , questa arriverà all'agenzia che controllerà se è tutto posto,
( se non è in regola o ti torna indietro oppure somma la multa con la
denuncia dei redditi ) , poi chiuso l'inghippo inserirànno i tuoi dati e
quelli del creditore, e ri-spedirà in regola l'agognata fattura al
creditore sperando che questi non sia in rosso in banca....;-) ( questi
i casi estremi)
A me par di aver capito questo.
Tu conosci i veneti??? ;-)
CERTO, HO UN FORNITORE VENETO DI ATTREZZATURE, GLI LASCIO QUALCHE MILA OGNI ANNO EEEEE... FA SEMPPPRREEEEE, SEMPREEEEEEEE.. FATTURA AL 100%, SENZA MAI PROPORREE ALCUNO SCONTO, SI TAGLIEREBBE UNA MANO PUR DI FARSI DERUBARE DALLO STATO!!AH SI, PER STARE PIù TRANQULLO RIFIUTA I CONTANTI :-))))

L'IMMORTALE

Continua a leggere su narkive:
Loading...