Discussione:
All'origine del disagio sociale
Aggiungi Risposta
Luigino Ferrari
2017-07-12 13:20:41 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Debito pubblico e miseria una spirale che va spezzata.
Così la spesa per interessi genera disuguaglianze.

Da sempre lo si evidenzia, rimarca, denuncia, ma l'indebitamento
anziche' ridursi si accresce. Derl resto per ridurlo occorre tagliare
ma i tagli non si possono o non si vogliono fare.
undefined
2017-07-12 13:21:43 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Luigino Ferrari
Debito pubblico e miseria una spirale che va spezzata.
Così la spesa per interessi genera disuguaglianze.
Da sempre lo si evidenzia, rimarca, denuncia, ma l'indebitamento
anziche' ridursi si accresce. Derl resto per ridurlo occorre tagliare
ma i tagli non si possono o non si vogliono fare.
Ottimo pezzo, sig. Luigino.
Luigino Ferrari
2017-08-09 09:17:57 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Debito pubblico e miseria una spirale che va spezzata.
Così la spesa per interessi genera disuguaglianze.

Da sempre lo si evidenzia, rimarca, denuncia, ma l'indebitamento
anziche' ridursi aumenta. Del resto per ridurlo occorre tagliare
ma i tagli non si possono o non si vogliono fare.
Morgan
2017-08-09 10:49:42 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Luigino Ferrari
Debito pubblico e miseria una spirale che va spezzata.
Così la spesa per interessi genera disuguaglianze.
Da sempre lo si evidenzia, rimarca, denuncia, ma l'indebitamento
anziche' ridursi aumenta. Del resto per ridurlo occorre tagliare
ma i tagli non si possono o non si vogliono fare.
La storia del debito pubblico:

http://www.lettera43.it/it/articoli/economia/2016/06/15/debito-pubblico-landamento-in-5-infografiche/195842/

(se vi sembra che sia salito, non vi preoccupate, è per
che non sapete leggere il grafico; all'insù significa
all'ingiù) ;-)
Morgan
2017-08-09 10:59:51 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
resta di stucco, c'è un barbatrucco:
(quando sbaglio la previsione, traccio l'asticella più in alto)
< rofl >
Loading Image...



non vi preoccupate se lo vedete negativo
è che non lo sapete leggere:
;-)
http://www.vincitorievinti.com/2015/03/debito-pubblico-dallinizio-della-crisi.html
the F.O.
2017-08-09 13:22:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Morgan
http://www.lettera43.it/it/articoli/economia/2016/06/15/debito-pubblico-
landamento-in-5-infografiche/195842/
è un articolo fatto con i piedi!

[x] i valori assoluti di debito/pil non sono confrontabili perchè gli
aggregati monetari non sono stati riflazionati.

cioè lo sanno anche i sassi è che i dati monetari sopra i 5-10 anni vanno
riflazionati, specie in Italia in cui ci sono stati anni d'inflazione al
20%


Per il resto è superficiale e privo d'indicazioni economiche per i
lettori che d'economia ne sanno poco o nulla. Sembra scritto da uno che
d'economia ne sa una cippa di cazzo.

Toh! leggi ed ascolta què
<http://fenalc.sostelevision.it/la-finanza-guido-brera-gianluca-codagnone/
--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
Luigino Ferrari
2017-08-10 05:12:44 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Morgan
Post by Luigino Ferrari
Debito pubblico e miseria una spirale che va spezzata.
Così la spesa per interessi genera disuguaglianze.
Da sempre lo si evidenzia, rimarca, denuncia, ma l'indebitamento
anziche' ridursi aumenta. Del resto per ridurlo occorre tagliare
ma i tagli non si possono o non si vogliono fare.
http://www.lettera43.it/it/articoli/economia/2016/06/15/debito-pubblico-landamento-in-5-infografiche/195842/
(se vi sembra che sia salito, non vi preoccupate, è per
che non sapete leggere il grafico; all'insù significa
all'ingiù) ;-)
Potendo rovesciare i valori saremmo a cavallo.
x05
2017-08-09 11:11:38 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Luigino Ferrari
Del resto per
ridurlo occorre tagliare
Chiunque sa che tagliando la spesa pubblica sale il
rapporto debito/pil.
blunder
2017-08-09 12:33:58 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by x05
Post by Luigino Ferrari
Del resto per
ridurlo occorre tagliare
Chiunque sa che tagliando la spesa pubblica sale il
rapporto debito/pil.
Miracolo in spagna allora!!111!!!!!
Luigino Ferrari
2017-08-10 05:15:10 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by x05
Post by Luigino Ferrari
Del resto per
ridurlo occorre tagliare
Chiunque sa che tagliando la spesa pubblica sale il
rapporto debito/pil.
Allora avanti così, sin che la dura logicamente.
x05
2017-08-10 11:48:11 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Luigino Ferrari
Allora avanti così, sin che la dura logicamente.
Non c'e' altra strada. Non e' possibile tagliare la spesa
pubblica visto che questa e', nel bilancio dello stato, un
attivo.

In altre parole, fa parte del pil, moltiplicatore escluso
che e' sempre superiore ad uno.

Tagliando la spesa pubblica automaticamente tagli il pil e
questo comporta lo sforamento dei parametri europei.

Chiunque parli di spending review parla solo di cazzate
buone per la massa elettorale. Dal punto di vista pratico
gli unici tagli sono quelli degli investimenti e raramente
quelli della spesa corrente.

Il che significa un sistema che, in mancanza degli
investimenti, degrada costantemente dando l'impressione di
rimanere al passo.
Luigino Ferrari
2017-08-11 04:41:08 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by x05
Post by Luigino Ferrari
Allora avanti così, sin che la dura logicamente.
Non c'e' altra strada. Non e' possibile tagliare la spesa
pubblica visto che questa e', nel bilancio dello stato, un
attivo.
Da che
Post by x05
In altre parole, fa parte del pil, moltiplicatore escluso
che e' sempre superiore ad uno.
Tagliando la spesa pubblica automaticamente tagli il pil e
questo comporta lo sforamento dei parametri europei.
Chiunque parli di spending review parla solo di cazzate
buone per la massa elettorale. Dal punto di vista pratico
gli unici tagli sono quelli degli investimenti e raramente
quelli della spesa corrente.
Il che significa un sistema che, in mancanza degli
investimenti, degrada costantemente dando l'impressione di
rimanere al passo.
Luigino Ferrari
2017-08-11 04:42:26 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by x05
Post by Luigino Ferrari
Allora avanti così, sin che la dura logicamente.
Non c'e' altra strada. Non e' possibile tagliare la spesa
pubblica visto che questa e', nel bilancio dello stato, un
attivo.
Da che mondo e mondo i risanamenti si sono sempre fatti tagliando.
Post by x05
In altre parole, fa parte del pil, moltiplicatore escluso
che e' sempre superiore ad uno.
Tagliando la spesa pubblica automaticamente tagli il pil e
questo comporta lo sforamento dei parametri europei.
Chiunque parli di spending review parla solo di cazzate
buone per la massa elettorale. Dal punto di vista pratico
gli unici tagli sono quelli degli investimenti e raramente
quelli della spesa corrente.
Il che significa un sistema che, in mancanza degli
investimenti, degrada costantemente dando l'impressione di
rimanere al passo.
x05
2017-08-11 11:29:13 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Luigino Ferrari
Da che mondo e mondo i risanamenti si sono sempre fatti
tagliando.
Lo stato non e' il pizzicagnolo all'angolo.

Continui ad ignorare che la spesa pubblica, nel bilancio
statale, va negli attivi.

E ti sfugge anche che lo stato puo' anche licenziare tutti
ma non si libera del costo sociale come un'impresa.

Purtroppo in molti credono che lo stato possa essere
gestito come un'impresa e costoro credono, avendo svolto il
ruolo di imprenditori, magari una cartoleria o un
tabacchino, di avere la ricetta giusta in tasca.

Lo stato non e' un'impresa e se licenzi le persone
rimangono come carico sociale a meno di non volerle
ammazzare.

I peggiori danni in politica sono stati fatti dagli
imprenditori e ci vorrebbe una legge ad hoc che vietasse
loro (noi) di parteciparvi.
ADPUF
2017-08-11 16:03:45 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by x05
I peggiori danni in politica sono stati fatti dagli
imprenditori e ci vorrebbe una legge ad hoc che vietasse
loro (noi) di parteciparvi.
A parte il Corrotto Puttaniere, chi?

Erano tutti democristiani, prima e dopo.

Dini, Ciampi e Monti erano "tecnici" (insomma...) ma non
imprenditori.
--
E-S °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
x05
2017-08-11 19:00:28 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Dini, Ciampi e Monti erano "tecnici" (insomma...) ma non
imprenditori.
Perche' prendi in considerazione solo pdc.

La realta' e' che la linea di separazione tra impresa e
politica, prima confinata a qualche azienda di interesse
nazionale o addirittura statale, e' andata scomparendo.

I danni maggiori non li fa un pdc ma un tessuto
socio-politico. In questo caso interessi privati e pubblici
sono divenuti un corpo unico. E non solo in italia.

Se sei un buon imprenditore i tuoi interessi vengono prima
di quelli pubblici e non c'e' motivo per un imprenditore
far politica se non per controllarla.

Finiamola con l'ipocrisia di credere che non sia cosi'.

ADPUF
2017-08-09 14:14:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Luigino Ferrari
Debito pubblico e miseria una spirale che va spezzata.
Così la spesa per interessi genera disuguaglianze.
Da sempre lo si evidenzia, rimarca, denuncia, ma
l'indebitamento anziche' ridursi aumenta. Del resto per
ridurlo occorre tagliare ma i tagli non si possono o non si
vogliono fare.
Ma come fanno in Giappone col debito pari al 300% del PIL?
--
E-S °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
Cosentino
2017-08-10 04:02:07 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
...
Ma come fanno in Giappone col debito pari al 300% del PIL?
Fintanto che i creditori non batteranno cassa tutto andrà per il
meglio. I giapponesi, al contrario di noi, godono di stima sul fronte
della solvibilità. Il giochino funziona, come negli USA, fin quando i
debiti sui debiti li riusciranno a pagare.
Spero non facciano anche loro sub-prime altrimenti ci ritroviamo, come
nel 2008, a gambe all'aria.
x05
2017-08-10 15:29:38 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Cosentino
Fintanto che i creditori non batteranno cassa tutto andrà
per il meglio.
Hai almeno un'idea di chi sarebbero i creditori che
dovrebbero batter cassa?
Luigino Ferrari
2017-08-10 05:16:36 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by ADPUF
Post by Luigino Ferrari
Debito pubblico e miseria una spirale che va spezzata.
Così la spesa per interessi genera disuguaglianze.
Da sempre lo si evidenzia, rimarca, denuncia, ma
l'indebitamento anziche' ridursi aumenta. Del resto per
ridurlo occorre tagliare ma i tagli non si possono o non si
vogliono fare.
Ma come fanno in Giappone col debito pari al 300% del PIL?
Se lo ritieni un lodevole esempio non ci resta che imitarlo.
Loading...