Discussione:
SALVINI CONTRO UE: “NOI RESPINGEREMO CLANDESTINI, TEMPO ACCOGLIENZA FINITO”
Aggiungi Risposta
vocifero
2018-05-15 17:07:21 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
“Dalla Ue ennesima inaccettabile interferenza di non eletti”: Immediata
la reazione del leader leghista Salvini alle parole del commissario Ue
Avramopoulos sulle migrazioni: “Speriamo che la linea italiana non
cambi” col nuovo governo, aveva detto il burocrate di Bruxelles.

“Noi abbiamo accolto e mantenuto anche troppo, ora è il momento della
legalità, della sicurezza e dei respingimenti”, ha aggiunto Salvini in
risposta.
e
2018-05-15 17:34:06 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by vocifero
“Dalla Ue ennesima inaccettabile interferenza di non eletti”: Immediata
la reazione del leader leghista Salvini alle parole del commissario Ue
Avramopoulos sulle migrazioni: “Speriamo che la linea italiana non
cambi” col nuovo governo, aveva detto il burocrate di Bruxelles.
“Noi abbiamo accolto e mantenuto anche troppo, ora è il momento della
legalità, della sicurezza e dei respingimenti”, ha aggiunto Salvini in
risposta.
Peccato che non ci siano clandestini!!!!!!!!!

Se nottetempo un canotto si arenasse su una spiaggia e sbarcasse ignoti qulli sarvbbero CLANDESTINI, noi invce salviamno gente in mare e la portiamo a terra identificandola, visitandola, prendendo loro le impronte digitali.

Questa è la politica che piace al mondo: l'umanità italiana che salva la gente.
Poi in attesa del pemesso di soggiorno molti diventano IRREGOLARI, CLANDESTINI mai "per la contraddizion che nol consente".

Ma Salvini non ha letto Dante e tanto meno un trattato di logica.

e
Luigino Ferrari
2018-05-16 09:18:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
On Tue, 15 May 2018 19:07:21 +0200, vocifero
“Dalla Ue ennesima inaccettabile interferenza di non eletti”: Immediata
la reazione del leader leghista Salvini alle parole del commissario Ue
Avramopoulos sulle migrazioni: “Speriamo che la linea italiana non
cambi” col nuovo governo, aveva detto il burocrate di Bruxelles.
“Noi abbiamo accolto e mantenuto anche troppo, ora è il momento della
legalità, della sicurezza e dei respingimenti”, ha aggiunto Salvini in
risposta.
E' quello che vorrebbero, ne sono certo - sia pure con l'amarezza
in cuore - la stragrande maggioranza degli italiani.
e
2018-05-16 14:17:16 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Luigino Ferrari
On Tue, 15 May 2018 19:07:21 +0200, vocifero
Post by vocifero
“Dalla Ue ennesima inaccettabile interferenza di non eletti”: Immediata
la reazione del leader leghista Salvini alle parole del commissario Ue
Avramopoulos sulle migrazioni: “Speriamo che la linea italiana non
cambi” col nuovo governo, aveva detto il burocrate di Bruxelles.
“Noi abbiamo accolto e mantenuto anche troppo, ora è il momento della
legalità, della sicurezza e dei respingimenti”, ha aggiunto Salvini in
risposta.
E' quello che vorrebbero, ne sono certo - sia pure con l'amarezza
in cuore - la stragrande maggioranza degli italiani.
L'amarezza non basta per una strage. Si chiama fetenzia cinica nazista e omicidio di massa.
Luigino Ferrari
2018-05-17 05:11:31 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by e
Post by Luigino Ferrari
On Tue, 15 May 2018 19:07:21 +0200, vocifero
“Dalla Ue ennesima inaccettabile interferenza di non eletti”: Immediata
la reazione del leader leghista Salvini alle parole del commissario Ue
Avramopoulos sulle migrazioni: “Speriamo che la linea italiana non
cambi” col nuovo governo, aveva detto il burocrate di Bruxelles.
“Noi abbiamo accolto e mantenuto anche troppo, ora è il momento della
legalità, della sicurezza e dei respingimenti”, ha aggiunto Salvini in
risposta.
E' quello che vorrebbero, ne sono certo - sia pure con l'amarezza
in cuore - la stragrande maggioranza degli italiani.
L'amarezza non basta per una strage. Si chiama fetenzia cinica nazista e omicidio di massa.
Parole fuori luogo per affrontare un problema che ove non diversamente
trattato finita per travolgere noi come l'Eu.

A proposito riporto:
Se mettessimo tutte le nostre risorse, forze, coraggio,
disponibilita', solidarieta', cuore per la causa di premessa - in
primo luogo per salvare tutte le persone che si mettono in mare e
possono - in un secondo momento trovarsi in pericolo - ancora non
basterebbero, perche' non si tratta di qualche decina di migliaia di
diseredati, sfortunati, profughi o perseguitati politici, bensi' di
milioni di uomini, donne bambini che a queste condizioni sono disposti
- a rischio della vita - a mettersi se non a buttarsi in mare.
Morale: dobbiamo trovare un'alternativa o ne finiremo travolti senza
avere risolto o avere almeno in parte risolti i loro immani
problemi,rendendo per inciso ingovernabili i nostri.

Loading...