Discussione:
Purtroppo continuano gli sbarchi
(troppo vecchio per rispondere)
The Cayman
2018-06-13 09:04:21 UTC
Permalink
Raw Message
E non credo che il blocco navale sia molto praticabile. Bisogna fare come
fece Berlusconi con la Libia prima che Sarkozy e la sinistra italiana
rovinassero tutto.
Racing
2018-06-13 15:23:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by The Cayman
E non credo che il blocco navale sia molto praticabile. Bisogna fare come
fece Berlusconi con la Libia prima che Sarkozy e la sinistra italiana
rovinassero tutto.
La soluzione migliore è presidiare i confini libici a sud, con le
nostre forze armate. Un accordo con i libici è stato possibile, ma lì
ci sono già i francesi che fanno passare tutti e non vogliono
gl'italiani d'intralcio. Tanto gl'immigrati finiscono in Italia.

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
e
2018-06-13 16:08:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Racing
Post by The Cayman
E non credo che il blocco navale sia molto praticabile. Bisogna fare come
fece Berlusconi con la Libia prima che Sarkozy e la sinistra italiana
rovinassero tutto.
La soluzione migliore è presidiare i confini libici a sud, con le
nostre forze armate. Un accordo con i libici è stato possibile, ma lì
ci sono già i francesi che fanno passare tutti e non vogliono
gl'italiani d'intralcio. Tanto gl'immigrati finiscono in Italia.
WARNING FAKE NEWS: i francesi c'entrano un beato gennaro, emigrazione epocale da tutta l'Africa, molta resta all'interno del continente africano, una minima parte arriva da noi pagando e subendo ogni genere di torture da parte di criminali libici e non solo.

Mentre la Cina mette nel sacco quel coglione di Trump e compra terre in AFRICA, IN AUSTRALI E NEL SUD aMERICA, gli europei sembrano non capire quello che sta succedendo.

Ovviamente i migranti sono animati da una gran voglia di lavorare e costruirsi un futuro, così erano anche i nostri che hanno esportato mafia e camorra ma hanno contribuito enormemente allo svilippo di chi li aveva accolti.

Ci sono da noi fenomeni di quasi schiavismo dove i migranti lavorano 12/14 ore al giorno per pochi euro (altro fannulloni!), ma anche milioni che si sono integrati, hanno aperto 750mila aziende e producono l'8/9% del nostro PIL.

L'Africa bolle, molti Stati hanno un aumento del PIL che supera il 10% l'anno, ma è una crescita caotica a macchie di leopardo. Hanno guerre e terrorismo.
Molti csappano dala fame e dalle guerre e rischiano il tutto per tutto per arrivare in Europa, ilcontinente più ricco della Terra ma che sta invecchiando.

I Salvini, gli Orban & C non capito un gennarino. a pure Macron, Merkel e compagnia europea non sono all'altezza. Occorre un colossale investimento di denaro e di tecnologia in Africa prima che diventi tutta cinese.

e
ilchierico
2018-06-13 16:27:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by e
una minima parte arriva da noi pagando e subendo ogni genere di torture da parte di criminali libici e non solo.
Torture autorizzate dal governo libico e dal governo italiano, tanto che
l'ex-ministro Minniti non ne vuole sapere di partecipare alla gara per
diventare il nuovo segretario del PD.

Forse ha paura che gli facciano la pelle i sinistri, se osa uscire di
casa, figuriamoci parlare ad un comizio politico del PD.
Racing
2018-06-16 16:37:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by e
Post by Racing
La soluzione migliore è presidiare i confini libici a sud, con le
nostre forze armate. Un accordo con i libici è stato possibile, ma lì
ci sono già i francesi che fanno passare tutti e non vogliono
gl'italiani d'intralcio. Tanto gl'immigrati finiscono in Italia.
WARNING FAKE NEWS: i francesi c'entrano un beato gennaro, emigrazione epocale
da tutta l'Africa, molta resta all'interno del continente africano, una
minima parte arriva da noi pagando e subendo ogni genere di torture da parte
di criminali libici e non solo.
Non è una fake news, perchè è ben noto che i francesi, fin dai tempi di
Sarkozy, hanno di mira i pozzi petroliferi libici. Inoltre, la Francia
oggi ha migliaia di militari in Africa e oltre a Gibuti ha una presenza
importante in Senegal, Gabon, Costa d’Avorio e un ruolo decisivo tra il
Mali, il Niger il Ciad e il Centrafrica.Per la Francia la regione ha
un’importanza strategica fondamentale. Un’area in cui ha profondi
interessi legati alle materie prime e alle vendite di armi.
Un contingente, pur limitato, di italiani, non è il ben venuto.

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

Loading...